banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 10 febbraio 2017 | 0 Comments
ITALIA______
ROMA – Niente libri dall’esterno per i mafiosi e gli altri detenuti soggetti al carcere duro. E’ infatti corretta la norma che consente al Dap di vietare ai detenuti sottoposti al regime speciale di detenzione, di ricevere libri e riviste. A deciderlo è stata la Corte Costituzionale, che con la sentenza di oggi ha dichiarato “non fondata” la questione di legittimità costituzionale dell’articolo 41-bis della legge 26 luglio 1975, n. 354. L’articolo – si legge in un comunicato della Consulta – consente in particolare all’amministrazione penitenziaria, in base a circolari ministeriali del Dap, “di adottare, tra le misure di elevata sicurezza interna ed esterna volte a prevenire contatti del detenuto con l’organizzazione criminale di appartenenza, il divieto di ricevere dall’esterno e di spedire all’esterno libri e riviste a stampa”.
ITALIA______
SPOLETO – A Spoleto e a Terni, dopo la scossa di terremoto di magnitudo 3.9 delle 10,58 di stamani che ha avuto come epicentro proprio la zona di Umbria tra le due città, è stato deciso di far uscire gli studenti da tutte le scuole di ogni ordine e grado. Lo stesso è successo a Ferentillo, piccolo centro della Valnerina ternana dove la scossa, di breve durata, è stata avvertita in modo intenso. Il Centro Italia continua quindi a tremare con queste nuove scosse registrate tra le province di Perugia e Terni, con epicentro tra i comuni di Spoleto, Ferentillo e Montefranco. La più forte, di magnitudo 3.9, è stata rilevata alle 9.58, seguita da un’altra di magnitudo 2 alle 10.06 come segnala l’Ingv.
MONDO______
FLAMAVILLE – Esplosione questa mattina intorno alle 10 nella centrale nucleare di Flamanville nel nord-ovest della Francia. “Incidente finito”: annuncia la prefettura locale. L’esplosione si è verificata nella sala macchine dove non ci sono elementi radioattivi. Secondo le autorità non c’è dunque alcun rischio atomico o di contaminazione. I soccorsi sono giunti nella zona e un’operazione dei vigili del fuoco è attualmente in corso nella zona. Un’esplosione e un incendio sono stati segnalati dai pompieri all’interno della centrale, ma fuori dalla zona nucleare. Cinque persone sono “leggermente intossicate” dopo l’esplosione alla centrale nucleare di Flamanville: è quanto riferiscono i soccorsi sul posto, precisando che un reattore della centrale è stato “spento per precauzione”.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad