banner ad

MICHELE EMILIANO SI CANDIDA ALLA SEGRETERIA NAZIONALE DEL PARTITO DEMOCRATICO. FORZA ITALIA E MOVIMENTO 5 STELLE GLI SPUTANO IN UN OCCHIO

| 14 febbraio 2017 | 1 Comment

(g.p.)______Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha ufficializzato ieri sera, a Roma, nel corso del suo intervento alla direzione nazionale del Pd, quello che aveva più volte preannunciato, o ripetutamente ‘minacciato’, negli ultimi mesi: l’ intenzione di candidarsi alla segreteria del partito: “Quella di candidarmi alla segreteria è una cosa che sento di fare, necessaria“.

Non si sa ancora quando sarà il prossimo congresso, se sarà anticipato o meno, né, a dirla tutta, se il Pd fino a quella data rimarrà unito, ma intanto già il dado di Emiliano è tratto.

E l’ ha gettato, dimentico delle assicurazioni che aveva dato in campagna elettorale, di volersi dedicare unicamente all’ impegno istituzionale di governare la Regione.

Insomma, si è ripetuta in questi giorni, a fronti invertiti ancora più estesi, la storia di quando, da sindaco di Bari e da responsabile regionale del Pd, «Sputatemi in un occhio se farò mai il presidente della Puglia. Promet­to solennemente: non mi candiderò mai a quel posto“, disse in un intervista al ‘Corriere della Sera, il 21 settembre 2009.

Immediate le reazioni.

Già nella tarda serata di ieri sera, il primo comunicato giunto in redazione, firmato da Paolo Pagliaro, dell’ Ufficio di Presidenza di ‘Forza Italia’, il quale chiede – in buona sostanza – al presidente di dimettersi dal suo ruolo istituzionale, per consentire nuove elezioni regionali: Le ambizioni personali sono legittime, ma qui c’è in gioco il futuro di una Regione che merita stabilità di governo per poter rilanciarsi: la notizia della candidatura di Emiliano alla segreteria del Partito Democratico non è certo una sorpresa, ma ci aspettiamo dal presidente pugliese una scelta di campo per non nuocere a cittadini che lo hanno eletto per governare la Regione.

Posto che alla Puglia non possa giovare un presidente impegnato part-time, voglio sperare che ora Emiliano consenta alla Regione il rinnovo istituzionale mediante elezioni. Per il centrodestra sarà un banco di prova ed una grande occasione di riscatto per il buon governo della Puglia“.

Questa mattina, il M5SPuglia, dal canto suo, fa al presidente le stesse richieste, ma con toni ancora più duri. In un comunicato appena arrivato in redazione, lo definisce ‘lo sparaballe’, in una web serie, a cartoni animati, di cui è già on line sulla propria pagina di ‘Facebook’ la prima puntata, e così prosegue nella nota politica: “Michele Emiliano, alla vigilia di San Valentino, ha tradito la Puglia e i pugliesi! 

Il 1 giugno 2015, nonostante avessimo provato a metterli in guardia, tanti cittadini hanno deciso legittimamente di credere ancora nella vecchia politica e di dare il loro voto e la loro fiducia a Michele Emiliano (e alla sua valanga di promesse di ogni genere). 

Non li abbiamo mai giudicati per questo e mai lo faremo. Sarà il tempo a dimostrargli  chi si sta davvero battendo quotidianamente per loro e per la nostra terra. 

Ieri Michele Emiliano, candidandosi alla segreteria nazionale del PD, ha TRADITO tutte quelle persone che avevano creduto in lui ed ha tradito il suo mandato da governatore della Regione Puglia. DI NUOVO! E ciò che è peggio: ha tradito le sue stesse parole. DI NUOVO!
Che ne è stato delle SUE dichiarazioni: “non mi candiderò mai”, “non si può fare neanche il sindaco di una piccola città continuando ad essere capo politico di un partito”!?

Come farà Emiliano a condurre una campagna elettorale occupandosi al tempo stesso dei problemi della sanità pugliese, della Xylella, dell’acqua pubblica, dell’emergenza rifiuti, dei disoccupati, di famiglie che non arrivano alla fine del mese? E se venisse eletto non ne parliamo… chi si occuperebbe dei pugliesi? 

Emiliano ha tradito i pugliesi e lo ha fatto per l’ennesima volta, con lo STESSO IDENTICO COPIONE CHE RECITA A MEMORIA DA ANNI!

Una bugia anche nelle migliori storie d’amore può capitare, ma quando le balle non si contano più vuol dire che l’amore per la tua terra è finito da un pezzo o non c’è mai stato… se poi tradisci alla vigilia di San Valentino non c’è storia. 

IL MOVIMENTO 5 STELLE PUGLIA CHIEDE LE DIMISSIONI DI MICHELE EMILIANO.
Questa Regione ha bisogno e merita una VERA possibilità!  Una terra incantevole, meravigliosa ma con tanti tanti problemi da risolvere che attende solo di essere governata da persone che la amino sinceramente e si dedichino anima e corpo a lei senza pensare unicamente alle proprie ambizioni personali”. 

Daremo conto aggiungendole qui sotto, se ne arriveranno nelle prossime ore, di altre reazioni a questo che è già un vero e proprio caso politico.

 

 

Category: Cronaca, Politica

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. redazione ha detto:

    Secondo il quotidiano repubblica.it, edizione Bari, articolo non firmato, di oggi mercoledì 15 febbraio, Silvio Berlusconi vede con favore l’ ascesa alla segreteria Pd del presidente della Regione Puglia. Ecco l’inizio del ‘pezzo’, che passa poi a rievocare le reciproche attestazioni di stima e affetto che i due si scambiarono negli anni scorsi______
    “Michele Emiliano potrebbe avere chance di battere Matteo Renzi e conquistare la guida del Partito democratico. A esserne convinto è Silvio Berlusconi, che da giorni non fa altro che descrivere a diversi interlocutori le capacità comunicative del governatore pugliese. Un ‘tifo’, quello del Cavaliere, che fa capire come da Arcore si guardi con interesse alla sfida per la leadership che si sta per consumare in casa dei democratici. Il leader di Forza Italia sembra non avere dubbi sulla possibile vittoria del governatore pugliese in una competizione aperta anche ai non iscritti al Pd: saper parlare in modo diretto alla persone è l’arma che a detta dell’ex premier potrebbe portare alla vittoria di Emiliano”.

Lascia un commento

banner ad
banner ad