banner ad

US AND THEM / NON SIAMO SOLI

| 22 febbraio 2017 | 0 Comments

di Giuseppe Puppo______

Lo straordinario annuncio di ‘stasera della Nasa era stato preparato per tutto il giorno con una tale enfasi di richiesta di attenzione mondiale, da lasciare ora qualche retro pensiero.

Ecco SONO IMPRESSIONI MIE, ma penso che non ci abbiano detto tutto quanto.

L’ emozione è tanta, vediamo di stare ai fatti ora.

I fatti sono che hanno scoperto relativamente vicini, relativamente, ovvio, per le sconfinate dimensioni dell’ universo, mondi che presentano caratteristiche simili alla nostra Terra, e che quindi possiedono la possibilità di ospitare alte forme di vita con caratteristiche simili a noi Terrestri.

Non siamo mai stati vicini a scoprire alte forme di vita, lo verificheremo entro dieci anni, han detto.

Forse, almeno questa è la mia impressione, non ci han detto che ci lasciano il tempo necessario per abituarci all’ idea. Di non esser soli nell’ universo, di avere altri ‘vicini’ extraterrestri, ma esseri ‘umani’ come noi.

Sarebbe uno sconvolgimento epocale, che dico epocale? Troppo poco, uno sconvolgimento totale. Questo. Esattamente questo.

Perché questi sono scienziati, autorevoli e accreditati ai massimi livelli nella comunità scientifica internazionale.

Mica parliamo di ‘E.T.’ o di ‘Indipendence day’, dei documentari e degli articoli di ‘Focus’, delle  fiction e dei cartoni animati, dei video e delle foto che non si capisce mai se siano autentiche o taroccate, di inconfessabili segreti, o di confessate suggestioni, di teorie complottistiche, o di documenti più o meno ‘top secret’ e più o meno attendibili.

No, l’ esatto contrario, parliamo di scienza.

Insomma, siamo usciti fuori una buona volta e finalmente, finalmente, dalla logica da curve di stadio calcistico contrapposte in cui finora il ‘dibattito’ sull’ esistenza degli extraterrestri è stato colpevolmente confinato.

Era ora che intervenisse la scienza. E fra poco toccherà alla politica. Fra poco quanto? Non lo so, però, a dirla tutta, io penso che se ne stiano già occupando, e non ce lo dicano, per ora, ai massimi livelli internazionali.

Mentre noi in Italia siamo costretti a occuparci delle beghe interne del Pd.

Che cosa diremo, ai nostri amici extraterrestri? Che cosa diranno loro intanto Trump, Putin, e Xi Jinping?

Non lo so. E soprattutto non so cosa diranno essi a noi.

Di sicuro, i mondi così lontani, così vicini, comunicheranno. Forse, hanno iniziato già a comunicare.

Amici?

L’ emozione è tanta. Pure un po’ di paura.

Saranno buoni, o cattivi?

Non lo so. Magari ci aiuteranno, in tanti modi, ci faranno crescere, in diverse maniere.

Però ecco, per quanto possano essere cattivi, di sicuro non saranno più cattivi di quanto lo siamo stati un’ infinità di volte noi Terrestri nei pochi millenni della nostra Storia che conosciamo.

Abituiamoci all’ idea, consolandoci con questo. E guardiamo al futuro, con rinnovata speranza. A un futuro migliore, per le generazioni che verranno. Cessi la luce del futuro almeno un istante di ferirci.______

LA RICERCA nel nostro articolo di pochi minuti fa

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/22/ultimora-alle-19-00-ora-italiana-l-annuncio-della-nasa-scoperti-tre-pianeti-simili-alla-terra-siamo-vicini-a-verifcare-altre-forme-di-vita/

 

 

 

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad