banner ad

INCONTRO RAVVICINATO DEL TERZO TIPO A LECCE CON ROBERTO PINOTTI: ‘VI SPIEGO CHE GLI EXTRATERRESTRI ESISTONO, E SONO GIA’ FRA DI NOI’

| 25 febbraio 2017 | 0 Comments

di Antonella Elefante______

La presenza di intelligenze extraterrestri che periodicamente visitano il nostro pianeta è ormai scientificamente provata”.

Ne è convinto il professor Roberto Pinotti (nella foto), da ieri a Lecce, per partecipare come docente al seminario di studi intitolato “Oltre l’ iniziazione tra passato e futuro”, organizzato dalla Libera Università Italiana degli Studi Esoterici, che si terrà domani, domenica 26, all’ ex Convento dei Teatini, dalle 9.30, alle 13.00, con ingresso libero e gratuito.

Ne abbiamo approfittato per parlare con lui, a tre giorni di distanza dal sensazionale annuncio della Nasa: “Scoperti tre pianeti simili alla Terra. Siamo vicini a verificare altre forme di vita”.

Veneziano, 73 anni, da oltre cinquanta appassionato studioso degli extraterrestri, Roberto Pinotti, giornalista e scrittore, è stato fondatore e presidente del Centro Ufologico Nazionale.

Possiede uno degli archivi più vasti e documentati al mondo sul fenomeno UFO.

Nei suoi articoli e libri, tradotti in varie lingue, sostiene, fra le altre tesi, che gli extraterrestri ci facciano periodicamente visita, ma che ciò non sia stato mai reso noto sulla base di un accordo denominato ‘ The Big Game’, che sarebbe stato stipulato tra i governi della Terra e specie extraterrestri per rivelare la loro esistenza solo gradualmente: ritiene che tale accordo possa essere spiegato con l’intento di prevenire l’anomia, che potrebbe derivare dalla rottura degli assunti su cui si è basata finora la conoscenza umana.

D) – Ma come fanno, professore, gli extraterrestri, a coprire le distanze considerevoli che separano i loro mondi dal nostro?

R.) – Diciamo che la fisica moderna ci dice che il limite fisico costituito dalla velocità della luce, che ovviamente viene vista come un ostacolo per coprire le enormi distanze interstellari, può essere bypassato attraverso la curvatura dello spazio – tempo, cosa che è ottenibile con grandi quantità di energia e che è assolutamente contemplata dalla fisica.

D.) – Come hanno comunicato, in che lingua, in che forme, con i Terrestri? Chi avrebbe svolto le trattative?

R.) – Ci hanno parlato sia nelle lingue terrestri sia attraverso fenomeni di telepatia. Da diverse fonti abbiamo appreso che Dwight Eisenhower, presidente degli Usa dal 1953 al 1961 incontrò in due diverse occasioni delegazioni extraterrestri, anche s poi fu deciso di non rivelare all’ epoca questo contatto per le imprevedibili conseguenze che ciò avrebbe potuto avere sull’opinione pubblica.

D.) – Attualmente chi è informato di tutto ciò?

R.) – Ne sono a conoscenza tutti i governi delle principali potenze: Stati Uniti d’America, Russia, Cina, Francia, Inghilterra.

D.) – L’ Italia no?

R.) – No.

D.) – Semplificando: gli extraterrestri, sono buoni, o cattivi?

R.) – I principi del bene e del male sono sempre universali e relativi. Quel che è certo è che sino ad oggi non c’è stata nessuna guerra dei mondi e che queste intelligenze si sono limitate ad osservarci senza interagire direttamene con noi.

D.) – Ci vogliono aiutare, o ci vogliono danneggiare?

R.) – Per ora possiamo pensare che lo scopo potrebbe essere stabilire un contatto con noi solo quando noi si sia pronti ad averlo. Probabilmente la Nasa sta preparando il tutto, e l’ annuncio di tre giorni fa va inquadrato in questo contesto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA RICERCA nei nostri articoli del 22 febbraio scorso:

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/22/ultimora-alle-19-00-ora-italiana-l-annuncio-della-nasa-scoperti-tre-pianeti-simili-alla-terra-siamo-vicini-a-verifcare-altre-forme-di-vita/

http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/02/22/us-and-them-non-siamo-soli/

 

 

 

 

Category: Costume e società, Cronaca, Cultura, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad