banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 7 marzo 2017 | 0 Comments

ITALIA______
CENTRO ITALIA – Scossa di terremoto di magnitudo 4.4 in Svizzera. Il siama è stato avvertito anche nel Nord Italia e soprattutto a Milano. Il terremoto è stato registrato alle 21.12 nel cantone di Svitto, circa sei chilometri a nord-est del passo del Klausen, secondo l’aggiornamento del Servizio sismico svizzero (Sed). Il sisma dovrebbe essere stato percepito in tutta la Svizzera. Il servizio sismico precisa che “un terremoto di tale intensità può provocare danni da leggeri a moderati in prossimità dell’epicentro”. Il terremoto è stato avvertito in Ticino e tra il Piemonte e la Lombardia con tremori soprattutto nel capoluogo lombardo. Scossa sentita anche nelle province di Varese e Como e nelle valli bergamasche.  Non si registrano comunque danni di alcun genere.

ITALIA______
BARI – Un uomo è morto ed un altro è rimasto gravemente ferito in un agguato avvenuto in serata in via Peucetia, nel quartiere Japigia, a Bari. Persone non ancora identificate hanno sparato numerosi colpi di arma da fuoco. Sul posto sono intervenuti gli agenti di polizia e gli operatori del 118. La vittima è Giuseppe Gelao, di 39 anni, con precedenti penali, ucciso da una raffica di colpi che lo hanno raggiunto in più parti del corpo. Il ferito è Antonino Palermiti, di 29 anni, parente del boss Eugenio Palermiti, raggiunto dai colpi di arma da fuoco all’addome, al torace, ad uno zigomo e ad una gamba. E’ stato trasportato in gravi condizioni al pronto soccorso del policlinico dove viene sottoposto ad intervento chirurgico. Dalle prime notizie, i colpi sarebbero stati sparati da due armi: una mitraglietta e una pistola. Non è chiaro se ci sia stato un tentativo di difesa da parte delle vittime.

MONDO______
COREA DEL NORD – Il lancio di quattro missili compiuto dalla Corea del Nord era un test per un attacco contro una base militare statunitense in Giappone. Lo ha riferito l’agenzia di stampa di Pyongyang Kcna, rilanciata da diversi  media internazionali. Il leader nordcoreano Kim Jong-un ha personalmente supervisionato il lancio dei quattro missili, aggiunge Kcna La protyesta formale del Giappone  La conferma della notizia del lancio nordcoreano, inizialmente lanciata dall’agenzia Yonhap, è arrivata dal governo giapponese con una protesta formale del premier Shinzō Abe. I quattro missili balistici sono stati lanciati contemporaneamente, senza provocare alcun danno.  Le ricerche dei resti degli ordigni Nel frattempo, il Giappone ha inviato un aereo per la ricerca dei resti dei missili che sorvolerà un’area di circa trecento chilometri a ovest della prefettura di Akita. Almeno tre dei razzi sono atterrati nella zona economica esclusiva giapponese (eez), a duecento miglia dalle linee di origine delle acque territoriali, percorrendo una distanza di circa mille km dalla base vicino a Tongchang-ri, sul versante occidentale nordcoreano. La guardia costiera giapponese ha inoltre predisposto l’utilizzo di navi nelle acque interessate e ha avvisato le imbarcazioni nell’area di non avvicinarsi ai frammenti dei missili sparsi in mare.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad