banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 8 marzo 2017 | 0 Comments

ITALIA______
NAPOLI – La procura di Napoli ha chiesto il giudizio immediato nei confronti di Sergio Di Palo, il fidanzato di Tiziana Cantone, morta suicida in seguito alla diffusione dei video hard. Le ipotesi di reato sono di calunnia e falsa denuncia. Reati ipotizzati in concorso con la Cantone che si riferiscono in particolare alle accuse rivelatesi infondate nei confronti di cinque persone che erano state indicate dagli stessi fidanzati come responsabili della diffusione in rete dei video e la falsa denuncia di smarrimento dell’iPhone.   Denuncia presentata alla polizia dalla cantone allo scopo, secondo gli inquirenti, di impedire che si accertasse che l’invio dei video ad una chat privata fosse stata effettuata dallo stesso telefonino. sulla richiesta di giudizio immediato dovrà pronunciarsi il gip al quale sono stati trasmessi oggi gli atti.

ITALIA______
ROMA – È stata depositata al Nazareno, a pochi minuti dalla scadenza del termine, la candidatura di Matteo Renzi alla segreteria del Partito Democratico. Lo si apprende da fonti Dem secondo le quali alla scadenza delle 18 non sarebbero pervenute altre candidature oltre a quelle di Renzi, Emiliano e Orlando.   Alla raccolta di firme in Senato per la candidatura di Matteo Renzi hanno aderito cinquantotto senatori. Una grande maggioranza del gruppo di Palazzo Madama, otto in più rispetto al congresso del 2013. Lo rendono noto fonti dem a Palazzo Madama. Tra le adesioni – spiegano le stesse fonti – ci sono i ministri Fedeli, Minniti e Pinotti, il sottosegretario Pizzetti,  i vicepresidenti del gruppo Lepri e Maturani, le vicepresidenti del Senato Di Giorgi e Lanzillotta, il segretario d’aula Russo, cinque presidenti di commissione (Marcucci, La Torre, Marino, De Biase, Tonini). Tra i parlamentari che hanno sottoscritto, tra gli altri, anche Verducci, Mirabelli, Esposito, Ranucci, Spilabotte, Saggese, Cociancich, Margiotta, Filippin.

MONDO______
PARIGI – Il gruppo Psa ha annunciato di aver raggiunto l’accordo con General Motors per l’acquisizione di Opel/Vauxhall per 1,3 miliardi di euro e delle attività finanziarie europee della stessa Gm per 900 milioni di euro. Secondo quanto riportato da una nota del gruppo francese, con l’aggiunta di Opel/Vauxhall – che nel 2016 ha generato ricavi per 17,7 miliardi di euro – Psa diventerò la seconda casa automobilistica europea, con una quota di mercato del 17%. L’acquisizione delle attività finanziarie europee di Gm, segnala ancora il comunicato, avverrà attraverso una nuova joint venture paritetica creata con Bnp Paribas. “Siamo fieri di unire le forze con Opel/Vauxhall e fortemente impegnati a continuare a sviluppare questa grande azienda e ad accelerare il suo risanamento”, ha dichiarato Carlos Tavares, presidente di Psa, “siamo fiduciosi che il risanamento di Open/Vauxhall accelererà significativamente con il nostro intervento”.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad