banner ad

AL CONSIGLIO REGIONALE C’E’ DA OGGI UNA COMMISSIONE OPERATIVA CONTRO LA CRIMINALITA’. ELETTA PRESIDENTE ROSA BARONE DEL M5S: “Saremo lo scudo a difesa di tutti gli amministratori e di tutti cittadini onesti”

| 13 marzo 2017 | 0 Comments

(Rdl)______Insediata questa mattina a Bari la Commissione di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata del Consiglio Regionale della Puglia. Rosa Barone (nella foto), del Movimento 5 Stelle, è il presidente; Mario Pendinelli, del Gruppo Misto, il vice presidente; Sergio Blasi, Cosimo Borraccino, Napoleone Cera, Andrea Caroppo, Luigi Morgante, Renato Perrini, Alfonsino Pisicchio, Giuseppe Romano e Sabino Zinni sono gli altri componenti.

Un organismo speciale, “quanto mai opportuno“, di studio e di approfondimento, ha commentato il presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo: “l’auspicio è che possa fare un buon lavoro, alla luce di quanto sta accadendo nella Regione e che impegna le magistratura e le Forze dell’Ordine in un’azione costante di contrasto ai fenomeni criminali“.

 

Alfonsino Pisicchio, della lista ‘La Puglia con Emiliano’, dal canto suo si è così espresso: “In un momento in cui i cittadini chiedono più sicurezza, in un momento in cui gli amministratori locali sono il costante bersaglio di intimidazioni mafiose di ogni genere, la sfida istituzionale della neonata commissione assume una maggiore responsabilità: fare luce sui coni d’ombra e prevenire ogni forma di illegalità riaffermando la presenza dello Stato.

Il mio personale augurio di buon lavoro va soprattutto alla presidente della commissione Rosa Barone del Movimento Cinque Stelle.

Con l’auspicio che tutte le forze politiche coinvolte in questo nuovo percorso istituzionale mettano da parte i propri simboli e le proprie ideologie perché sui temi come la riaffermazione della legalità, il contrasto alla criminalità e l’analisi dei fenomeni corruttivi non ci devono essere divisioni di alcuna natura. Dobbiamo lavorare speditamente  iniziando dallo studio del preoccupante fenomeno degli ultimi mesi: le continue intimidazioni e minacce che subiscono i sindaci di mezza Puglia, dal Gargano al Salento passando per l’area metropolitana di Bari“.

 

Ecco ora le prime dichiarazione del presidente Rosa Barone: “Vengo da una delle province, quella di Foggia, che vivono un momento molto particolare. Da qui l’esigenza di entrare quanto prima nel merito delle questioni, secondo gli obiettivi e gli scopi della legge istitutiva. Lavorare bene, offrire risultati e un esempio positivo alle altre istituzioni locali.

Il Movimento 5 Stelle, da sempre in prima linea per la difesa della legalità, è il gruppo politico che ha lavorato per primo ad una proposta di istituzione di una Commissione per il contrasto della criminalità organizzata. Un lavoro iniziato un anno e mezzo fa dalla nostra ex collega Viviana Guarini e portato avanti da me in questi mesi. Non posso che essere onorata del fatto che i commissari presenti abbiano deciso di affidare a me il ruolo di Presidente. Si tratta della prima presidenza di Commissione affidata al Movimento 5 Stelle dall’inizio della legislatura ed è un ruolo che cercherò di portare avanti coinvolgendo e chiedendo il supporto certamente fondamentale di tutti i commissari. Le battaglie per la legalità non hanno colore politico.

I primi provvedimenti che vorrei proporre alla Commissione sono: l’audizione di quegli amministratori locali che per primi sono stati minacciati o che portano avanti sul territorio delle vere e proprie battaglie contro la criminalità organizzata. E’ importante che la Regione faccia rete con questi amministratori locali che dovranno sempre poter contare sul supporto dell’istituzione regionale. Proporremo inoltre, sulla scia di quanto già fatto in altre regioni, l’adozione di un testo unico per la legalità che possa costituire una linea guida per il contrasto a fenomeni come racket, usura o gioco d’azzardo patologico.

Questa Commissione nasce per essere scudo di tutti gli amministratori e i cittadini pugliesi onesti che non devono essere e non dovranno mai sentirsi abbandonati dalle istituzioni.”

 

 

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad