banner ad

“Emissioni nocive”, L’ ONCOLOGO GIUSEPPE SERRAVEZZA DELLA LILT RIAFFERMA L’ OPPOSIZIONE AL GASDOTTO TAP

| 16 marzo 2017 | 0 Comments

(g.p.)______”La riduzione di pressione del gas operata della centrale detta appunto di depressurizzazione prima dell’ immissione nella rete ordinaria causerebbe emissioni nocive per la salute“. Il dottor Giuseppe Serravezza (nella foto), da venticinque anni impegnato nel Salento nella lotta al cancro, non ha dubbi nel ribadire la propria opposizione al gasdotto Tap.

Lo ha fatto questa mattina, rispondendo ad una domanda di leccecronaca.it al riguardo, nel corso della conferenza stampa, tenutasi a Palazzo Adorno della Provincia, in cui la Lega Italiana Lotta Tumori ha presentato l’ iniziativa della settimana dedicata alla prevenzione, che parte sabato prossimo, da articolare con corretta alimentazione e nuovi stili di vita; ed ha inoltre illustrato propri dati epidemiologici, che confermano purtroppo l’ aumento dei casi di tumore a Lecce in maniera esponenziale e superiore alla media

L’ oncologo, che ha detto di non sapere che fine abbiano fatto i suoi esposti presentati in Procura al riguardo, ha spiegato che comunque si  tratterebbe di altre emissioni nocive, che si aggiungerebbero alle emissioni nocive già presenti provenienti da Ilva, Cerano e “tanti cerini”, come ha chiamato altre fabbriche inquinanti, sia pur più piccole.

La sua valutazione al riguardo è dettagliata in una dichiarazione scritta diffusa appunto in apertura di conferenza stampa: “Ilva, Cerano, Tap: vecchie e nuove emergenze ambientali, le prime due sicuramente responsabili delle tante storie di malattie tumorali, cardiovascolari, neurologiche, endocrine, che affliggono il Salento; la Tap che rischia di peggiorare una situazione ambientale e sanitaria già tanto grave

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad