banner ad

DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 21 marzo 2017 | 0 Comments
ITALIA______
ROMA – Creare un gruppo di contatto permanente tra le due sponde del Mediterraneo con l’obiettivo di governare i flussi migratori. E’ l’obiettivo della riunione di oggi a Roma che coinvolge i ministri dell’Interno di Italia, Germania, Francia, Svizzera, Austria e Malta per l’Europa e di Tunisia, Algeria e Libia per l’Africa. Ci sarà anche il premier libico Al Serraj, la cui partecipazione è rimasta in forse fino all’ultimo a causa dei disordini degli ultimi giorni a Tripoli. Il vertice punta a una nuova intesa per collaborare con la Libia nella lotta ai trafficanti di uomini, a una dichiarazione di intenti che fissi “azioni comuni, rapide e decisive per evitare che migliaia di persone rischino la vita per raggiungere il Nord Africa e l’Europa”. E che coinvolga gli altri Paesi africani. La riunione sarà presiduta da Marco Minniti. Si tratta di un passo decisivo perché, come scrive il Corriere della Sera, nei giorni scorsi il governo libico di Serraj ha presentato all’Italia una lista di necessità per rendere operativo l’accordo sottoscritto il 2 febbraio con Gentiloni e appoggiato dall’intera Ue. Un elenco dettagliato di ciò che serve a Tripoli per controllare i flussi migratori e fermare le partenze: elicotteri, navi, ambulanze, apparecchiature, fuoristrada. Si prevede “l’addestramento, l’equipaggiamento e il sostegno alla guardia costiera”, il tutto per una spesa di almeno ottocento milioni. L’Unione ne ha già stanziati 200, gli altri saranno attinti dal fondo per l’Africa.
ITALIA______
ROMA – Caos nel trasporto aereo, oggi per due scioperi nazionali: il primo di ventiquattro ore – ad eccezione delle fasce garantite 7-10 e 18-21 – del comparto aereo, aeroportuale e indotto degli aeroporti proclamato dal sindacato autonomo Cub Trasporti, ed il secondo di quattro ore, dalle 13 alle 17, dei controllori di volo indetto dalle sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl-Ta e Unica. Già nei giorni scorsi Alitalia, in vista della doppia agitazione, ha comunicato di “essere stata costretta” a cancellare il 40% dei voli programmati sia nazionali sia internazionali per un totale di 220 collegamenti. Oltre che fornire la lista completa dei voli soppressi e le informazioni dettagliate sulle modalità di riprotezione, consultabili sul sito Alitalia.com, la compagnia ha inoltre annunciato che attiverà un “piano straordinario” per riproteggere sui primi voli disponibili, “possibilmente in giornata”, il maggior numero di passeggeri coinvolti nelle cancellazioni. Su alcune rotte domestiche e internazionali verranno pertanto impiegati aerei più capienti.
MONDO______
BERLINO – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel di ricorrere a “metodi nazisti”, riguardo al divieto di tenere in Germania comizi a favore del “sì” per il referendum costituzionale in programma il 16 aprile in Turchia. “Tu stai usando metodi nazisti”, ha detto Erdogan alla Merkel in un discorso trasmesso dalla tv, usando l’informale tu nei confronti della cancelliera. “Contro chi? Contro i miei concittadini turchi in Germania e i miei ministri”, ha aggiunto. Immediata la risposta del ministro degli esteri tedesco Sigmar Gabriel che ha definito “assurdi” gli attacchi verbali da parte di Recep Tayyip Erdogan contra la cancelliera tedesca Angela Merkel aggiungendo che il presidente turco “ha passato il segno”. “Siamo tolleranti ma non stupidi”, ha detto in un’intervista al ‘Passauer Neue Presse’. “Ho detto molto chiaramente al mio omologo turco che il limite è stato sorpassato”, ha aggiunto.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad