DIARIO DEL GIORNO PRIMA / IL TAM TAM DI ANNIBALE

| 12 Aprile 2017 | 0 Comments

ITALIA______
EMILIA-ROMAGNA – Caccia all’uomo a tutto campo nelle boscaglie e nelle paludi tra le province di Bologna, Ferrara e Ravenna a Igor Vaclavic, serbo, in un primo tempo identificato come russo. Come ricercavano settimana per omicidio del barista e Davide Fabbri di Budrio e per il diritto di sabato sera a Portomaggiore, nel ferrarese dove ha ucciso una guardia ecologica, mentre un agente di Polizia provinciale rimasto ferito gravemente. L’omicida a due pistole, secondo il pm di Bologna Amato, “è estremamente pericoloso”. Impegnati i mille uomini. Paracadutisti e cecchini gli danno la caccia.

ITALIA______
BUDONI – Si chiamava Lu Xian Cha, aveva 37 anni ed era mamma di due bimbi la commerciante cinese uccisa ieri sera con undici coltellate nel suo negozio nel centro di Budoni, località turistica sulla costa nord-orientale della Sardegna. Vicino al corpo della donna la cassa rovesciata, circostanza che fa propendere per un tentativo di rapina finito nel sangue. Sul posto è arrivato in anche il procuratore della Repubblica di Nuoro, Andrea Garau. Le indagini sono svolte dai carabinieri del Nucleo operativo di Nuoro: ai sopralluoghi partecipano il comandante provinciale di Nuoro Saverio Ceglie e il comandante del reparto operativo Luigi Mereu. L’omicidio sarebbe avvenuto intorno alle 19. La pista più accreditata da parte degli  investigatori è un tentativo di rapina finita nel sangue, ma in queste ore non si tralascia alcuna altra ipotesi. Lu Xian Cha viveva da 10 anni in Italia, era sposata e aveva due bambini di 5 e 11 anni. Il marito della donna gestisce un altro negozio sempre a Budoni. I carabinieri stanno sentendo l’uomo per capire se possano arrivare elementi utili per le indagini.

MONDO______
PYONGYANG – La Corea del Nord ha condannato la decisione di Washington di inviare una porta aerea la sua flotta nelle acque della penisola coreana, definita “una mossa sconsiderata”, ed ha minacciato di essere pronta alla guerra. Secondo Pyongyang l’invio della portaerei è la dimostrazione che la strategia americana per invadere la Nord Corea ha raggiunto una fase “pericolosa”, ha spiegato un portavoce del ministero degli Esteri nordcoreano (secondo l’agenzia statale Kcna). Pyongyang “è pronta a reagire a qualsiasi modalità di conflitto scelta dagli USA”.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica

Lascia un commento