banner ad
banner ad

‘L’ UFFICIALE RIZZO’ DI RAFFAELE POLO A SAN FOCA MARTEDI’ 25 CON UNA NUOVA INDAGINE NEI MISTERI

| 24 luglio 2017 | 0 Comments

di Paola Scialpi______ Serata tinta di giallo e di noir, letterari, in riva al mare. Martedì 25 luglio, alle 21,00 a San Foca, in Piazzetta dei Pescatori, il sindaco di Melendugno, Marco Potì; l’ assessore alla Cultura Giusy Doria; quello ai servizi sociali Anna Elisa Prete, il presidente del consiglio comunale, Piero Marra, e la professoressa Rita Di Gianvittorio presentano l’ultimo lavoro di Raffaele Polo “La Leggenda di Castro”, edito da i Quaderni del Bardo Edizioni.

In “Un Gelato per i corvi – le improbabili indagini dell’Ufficiale Rizzo a Lecce” Raffaele Polo aveva affidato all’ Ufficiale Rizzo una serie di narrazioni intrise di mistero, ambientate nel Salento, in una lunga scia di inchieste e indagini che colora di suspence il Tacco d’Italia.

Un modo diverso per far conoscere, amare e forse scoprire un territorio come quello salentino che in molti definiscono come un set ideale per noir, mistery e gialli.

L’Ufficiale Rizzo è l’anziano dipendente di uno strano e fantomatico Ufficio Indagini della Questura di Lecce. Gli affidano sempre mansioni impossibili fitte di strane e singolari coincidenze. Ogni volta in una località diversa, ma sempre nel Salento. Lui, il suo compito lo risolve facilmente, intervallando le ricerche con letture che lo affascinano e sulle quali ha formato una cultura enciclopedica indispensabile anche nei casi più intricati.

In “O andramu pai! – le improbabili indagini dell’ufficiale Rizzo a Calimera” il protagonista aveva spostato le sue missioni nel cuore della Grecìa Salentina. “Era da andare a ricevere l’ennesimo, incomprensibile incarico che la sorte sembrava divertirsi ad appioppargli. Se un giorno scriverò le mie memorie, pensò Rizzo, vorrei che ci fosse il preambolo ‘Gli improbabili casi salentini dell’Ufficiale’, perchè, veramente, erano sempre più improbabili e sempre più salentini…”.

Ora nella “Leggenda di Castro” l’Ufficiale Rizzo è di scena a Castro: un luogo senza tempo, ricco di attrattive e misteri… Dopo Trepuzzi, Melendugno, Lecce e Calimera, ancora un’avventura dell’inossidabile Ufficiale in un lembo del magico Salento, che diventa ad ogni indagine una terra sempre più bella, più sorprendente, e affascinante come una donna misteriosa, e che non si svela e rivela facilmente ad occhi che non possono capirla fino in fondo.

 

Raffaele Polo dagli anni Sessanta, scrive e pubblica racconti, novelle, articoli, romanzi, saggi, tutti ambientati a Lecce e dintorni. I suoi libri di maggior successo sono Gite nell’irreale (1985), Una storia leccese (1992), Libreria Antica Roma (2005), Le fiamme di Supersex (2007), Storie dal Salento (2011).

 

 

 

Category: Cultura, Libri

Lascia un commento

banner ad
banner ad