VIOLENZA IN FAMIGLIA, ALTRI TRE CASI

| 28 Ottobre 2017 | 0 Comments

(g.m.)______Si sono verificati altri tre casi di violenza in famiglia, violenze di genere, o, per meglio dire, ieri ci sono stati tre nuovi provvedimenti dei magistrati della Procura della Repubblica di Lecce, che da tempo hanno adottato un atteggiamento severo al riguardo, oltre il quotidiano impegno delle Forze dell’ Ordine per contrastarlo. Quel che serve più di tutto, però, è una vera e propria opera culturale, che serva a far comprendere e a far cambiare mentalità, e una costante presenza dei servizi sociali, e sanitari, ancora carenti, per le persone in difficoltà, che non devono essere lasciate sole, in una costante opera di prevenzione.

Diamo ora conto in estrema sintesi, omettendo le generalità dei responsabili, a tutela delle loro vittime, delle novità di questi casi.

Uno è a Nardò e ha come sfondo il dramma della tossicodipendenza, che ha portato un giovane trentenne a minacciare e picchiare più volte la madre, nonostante i divieti di avvicinamento e altri provvedimenti cautelativi. Ieri è stato arrestato e portato in carcere.

Si trovano invece ai domiciliari, dopo essere stati arrestati sempre ieri, e sempre per non aver rispettato altri provvedimenti precedenti, due giovani di Galatone, uno di 30 anni, e uno di 40, responsabili di atti persecutori nei confronti delle loro ex compagne.

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento