ROBERTO MARTI SI SCOPRE LEGHISTA / LUI CON SALVINI

| 8 Novembre 2017 | 0 Comments

(g.p.)______Il sistema di potere di Raffaele Fitto, in crisi e in confusione da anni, in difficoltà da mesi, perde altri due pezzi. Lo  abbandonano due deputati pugliesi, Nuccio Altieri, di Conversano, e Roberto Marti, di Lecce, come annunciato ‘stamattina a Roma dallo stesso leader della Lega Matteo Salvini: infatti, passano con lui.

E’ proprio Roberto Marti, 43 anni, ex Pdl, un passato comune in Forza Italia, ora senza futuro di impossibili ritorni, considerato fedelissimo di Fitto, “mai un dubbio, sempre pancia a terra per lui“, ha chiosato il presidente della Provincia Antonio Gabellone, che fa discutere in queste ore gli ambienti politici salentini.

Non gli rimaneva giusto che la Lega Nord, per cercare di riposizionarsi in tempo utile, mancano pochi mesi, all’interno della coalizione di centro – destra, per le prossime elezioni politiche, e cercare di mantenere la poltrona.

Oggi, ha ringraziato il nuovo capo: “Vorrei ringraziare Salvini per rilanciare questa unione di intenti e questa prospettiva politica che lega il nord al sud. A questa Lega non più solo Nord, ma nazionale non crediamo molto e siamo pronti ad andare avanti”.

Appena una settimana fa, aveva dichiarato: “Non è stata mai né mai sarà in discussione la mia appartenenza e la mia condivisione al progetto politico di Direzione Italia e di Raffaele Fitto”.

Lui, Raffaele Fitto, oggi lo ha trattato con disprezzo: “Chi è già andato via o lo sta facendo ora, non ha nemmeno il coraggio di sostenere delle idee ma sta solo disperatamente inseguendo una poltrona. Certo, però, considerando le storie di ciascuno, c’è da capire come possano continuare a guardarsi allo specchio”.

Rincara la dose il senatore Francesco Bruni: “Verrebbe da dire ‘non ragioniamo di lor ma guarda e passa’, non si può, però, non rilevare che oggi chi abbandona la casa di Direzione Italia sono proprio coloro che nel corso degli ultimi due anni mai avevano espresso dubbi sulla linea politica condivisa con Raffaele Fitto. Tali scelte non possono ovviamente trovare giustificazione ideologiche, né fondarsi su idee forti, rispondendo nella migliore delle ipotesi a meri calcoli elettorali”.

 

 

Category: Politica

Lascia un commento