CAVALLINO: AL BRICOMAN UN DIVIETO METTE A RISCHIO LA VITA DEL MALATO DA TRASPORTARE IN OSPEDALE

| 7 Gennaio 2018 | 0 Comments

(g.m.)______Per raggiungere l’ospedale Vito Fazzi di Lecce, molti cittadini di Cavallino, Tempi Nuovi e Castromediano percorrono alcune strade che confluiscono su via Vecchia San Donato  la quale si collega alla tangenziale ovest e permette di raggiungere la struttura sanitaria, da lì distante poche centinaia di metri.
Tutto bene quindi? Purtroppo no, perché per percorrere i cinque metri che permetterebbero di immettersi sulla tangenziale,  bisogna percorrere 500 metri e quattro incroci, senza contare i mezzi che transitano e gli eventuali ingorghi.
Capite bene che ciò fa perdere del tempo prezioso, e se si sta trasportando un ammalato grave in ospedale il tempo può fare la differenza tra la vita e la morte.
Questo problema ci era stato segnalato prima delle feste, da una persona molto malata che ci aveva contattati e tra le lacrime ci aveva segnalato i problema.
Diciamo che a prima vista, la storia sembrava un tantino esagerata, poi però, l’altro giorno mi è capitato di dover percorrere quel tratto di strada, mentre la necessità di andare in bagno mi spronava a raggiungere l’abitazione nel più breve tempo possibile.
Così ho compreso, quanto tempo viene fatto inutilmente sprecare ai tanti cittadini, infatti si impidisce di percorrere 50 metri di rettilineo, e si costringono le auto a percorrere l’intero perimetro di un rettangolo di circa 500 metri.

Si può comprendere  che l’Amministrazione Comunale abbia pensato a suo tempo di favorire Bricoman,  creando un senso vietato ad arte per costringere quanti transitavano in via Vecchia San Donato a passare davanti al negozio.
Oggi però Bricoman è una realtà commerciale consolidata, oltretutto altre aziende stanno aprendo i battenti nella zona commerciale di Castromediano, e non possono essere penalizzate, ma sopratutto non si può più tollerare che la vita di qualcuno possa essere messa a repentaglio per motivi di marketing.
Per cui riteniamo che il sindaco di Cavallino, l’Assessore alla viabilità, il Comandante dei Vigili Urbani, dovrebbero immediatamente intervenire per risolvere il problema.

Category: Cronaca

Lascia un commento