IL CONTRIBUTO ITALIANO ALLE CONQUISTE SPAZIALI. LA LECTIO MAGISTRALIS DI MARIO CALAMIA A GALATINA

| 26 Febbraio 2018 | 0 Comments

(s.d.)______”Il futuro è cominciato solo ieri“. Questo il titolo della lectio magistralis del professor Mario Calamia (nella foto) a Galatina questo fine settimana.

Presso la sala convegni della sede di via don Tonino Bello dell’IISS “Laporta-Falcone-Borsellino”, l’ illustre relatore, già Ordinario di Campi Elettromagnetici presso l’Università degli Studi di Firenze e docente del Master in “Space Systems Engineering” presso la Technical University di Delft (Olanda), ha condotto alcune riflessioni sullo sviluppo tecnologico in campo spaziale.

 

Durante il dibattito è stato rivisto, a posteriori, il percorso che ha portato ai recenti progressi spaziali soffermandosi, in particolare, sul contributo dell’Italia.

Alla luce dei recenti successi degli studenti del Dipartimento Tecnologico-Informatico dell’IISS “Laporta-Falcone-Borsellino”, la lezione del professor Calamia è risultata essere un invito all’impegno nello studio scientifico e tecnologico che gli studenti hanno concretizzato nella maniera migliore possibile.

 

Questo incontro rafforza il percorso didattico dell’Istituto che si intende votato tanto all’ innovazione didattica, quanto alla ricaduta applicativa della stessa nella società civile e nel territorio di riferimento.

L’incontro realizzato vuol essere, quindi, solo l’inizio di una serie appuntamenti che, coinvolgendo i protagonisti delle conquiste tecnologiche e scientifiche del presente, stimolino la creatività e le migliori energie degli studenti dell’ Istituto.

Category: Cronaca, Cultura

Lascia un commento