SCIVOLONE LECCE: TURCHETTA AFFONDA I GIALLOROSSI E ORA CATANIA E TRAPANI SONO DAVVERO VICINE

| 25 Marzo 2018 | 2 Comments

di Laura Ricci____

Allo Stadio “Pinto” di Caserta il Lecce scivola contro la squadra rossoblu perdendo per uno a zero. Il mattatore porta il nome di Turchetta, giocatore di proprietà del Lecce. Adesso Catania e Trapani sono davvero vicine.

FORMAZIONI

Casertana: Forte, Finizio, Meola, Lorenzini, D’Anna, Carriero, Alfageme, De Rose, Polak, Romano, Turchetta. Allenatore D’Angelo.

Lecce: Perucchini, Di Matteo, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Torromino, Lepore, Marino, Tabanelli, Tsonev, Saraniti. Allenatore Liverani.

Arbitro Manuel Volpi di Arezzo accompagnato dagli assistenti di gara Marcello Rossi di Novara e Salvatore Affatato di Vico.

LA CRONACA

Il Lecce spinge, ma la Casertana regge la propensione offensiva dei giallorossi; in più occasioni i salentini arrivano sulla trequarti avversaria ma non riescono a trovare la giusta chiave.

La prima vera occasione ce l’ha però la Casertana al 40′ che in contropiede mette in difficoltà i ragazzi di Liverani, bravi ad arginare la controffensiva della squadra di casa. Cinque minuti più tardi però, allo scadere del tempo di recupero, Turchetta riesce a seminare la marcatura di Lepore e infila il pallone alle spalle di Perucchini che non può niente.

La prima frazione di gioco si chiude allora con il vantaggio della Casertana e con la rabbia di un Lecce rammaricato per la poca concretezza sotto rete.

Nel secondo tempo i salentini provano a rimettersi in carreggiata, ma l’impresa sembra impossibile. I padroni di casa riescono a non subire il ritorno degli avversari e nel finale sfiorano anche il raddoppio prima con Meola che colpisce la traversa e poi con Rajcic che su ribattuta colpisce a botta sicura con la porta lasciata scoperta da Perucchini; salva tutto Arrigoni che sulla linea allontana di testa e tiene a galla i suoi.

Il Lecce ci prova fino alla fine e Persano dà l’illusione del goal allo scadere con un tiro di prima che però si impenna sulla traversa.

Per i ragazzi di Liverani non c’è nulla da fare: il Lecce perde per uno a zero contro la Casertana.

IL GIUDIZIO

La fase calante di questo Lecce inizia a preoccupare seriamente l’ambiente giallorosso e i tifosi che lo seguono. Il vantaggio di sette punti da Catania e Trapani si è ridotto ora a quattro lunghezze viste le rispettive vittorie per sei a zero contro la Paganese e per uno a zero contro il Rende, con le due squadre siciliane con un match in meno disputato.

Mollare a questo punto del campionato equivarrebbe a buttare via lo sforzo di un’intera stagione disputata con serietà e impegno, senza dimenticare che scivolare ancora una volta ai play-off farebbe tornare un incubo che da anni sembra ormai senza fine.

 

 

 

 

Category: Sport

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Paolo ha detto:

    Bisogna puntare su 11 calciatori che siano in grado di portare avanti la barca. Basta cambiare tanto nel corso delle varie partite. Servono uomini forti e non solo bandiere che poi in campo penalizzano la squadra. Lepore in panchina e il mister si deve svegliare. Tanti nomi, ma poca sostanza!

  2. cosimo ha detto:

    Secondo me la società ha sbagliato la campagna acquisti. Evidenti, lampanti gli errori.

Lascia un commento