LA PARTITA / IL LECCE FRENA ANCORA. L’ASSEDIO NON BASTA: IL SIRACUSA SI PRENDE UN PUNTO E I GIALLOROSSI ADESSO RISCHIANO DAVVERO IL PRIMATO

| 31 Marzo 2018 | 1 Comment

di Laura Ricci______

Frena ancora il Lecce; contro il Siracusa  al Via del mare non basta l’assedio. Il match termina con il risultato di uno a uno con le firme di Marino e De Silvestro.

Il primo posto si fa sempre più vicino al secondo e adesso i malumori crescono inevitabilmente.

FORMAZIONI

Lecce: Perucchini, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Costa Ferreira, Di Piazza, Lepore, Marino, Ciancio, Armellino, Saraniti. Allenatore Liverani.

Siracusa: Tomei, Palermo, Giordano, De Silvestro, Catania, Scardina, Daffara, Parisi, Liotti , Mancino, Altobelli. Allenatore Bianco.

LA CRONACA

Primo Tempo

Pronti, via ed è subito Lecce: al 4′ Marino sfrutta un pallone alto in area e trafigge di testa Tomei portando i suoi in vantaggio.

I salentini continuano a spingere, ma al 14′ il Siracusa trova il pareggio grazie a De Silvestro che elude la difesa avversaria e riesce a battere Perucchini.

Il copione della partita non cambia: Lecce sempre in avanti, Siracusa a difesa della propria porta ad oltranza abile nel riuscire ad arginare le sortite offensive dei padroni di casa.

Secondo Tempo

Occasione clamorosa al minuto 52: Arrigoni dall’out di destra scheggia la traversa, il pallone torna sui piedi di Di Piaza che a colpo sicuro,a  due passi dalla porta, spara alto per la disperazione dell’intero pubblico del Via del Mare e dei suoi compagni.

Ancora Lecce che due minuti più tardi va nuovamente vicino al raddoppio con Mancosu che su calcio di punizione si gira di testa, ma trova l’opposizione del portiere avversario che gli dice di no.

Al 68′ Costa Ferreira dissemina il panico nell’area piccola del Siracusa con una serie di rimpalli che giungono alla fine a Caturano, bravo a girarsi di sinistro in un fazzoletto di campo. Il pallone però termina di poco fuori.

Continua l’assedio giallorosso: Saraniti si ritrova di fronte alla porta sguarnita ma ancora una volta non centra il bersaglio. Il pallone sembra proprio non voler entrare.

Solo al minuto ottanta si rivede il Siracusa nell’area salentina, pronto Perucchini a intervenire sui piedi di Calil e a sventare il pericolo.

Le tante occasioni non bastano al Lecce per tornare in vantaggio e il match termina così sull’uno a uno.

IL GIUDIZIO

Oro che cola per il Siracusa, ulteriore freno per il Lecce.

Questo uno a uno è amarissimo per i ragazzi di Liverani e per lo stesso tecnico; tante le occasioni create, con il pallino del gioco sempre in mano e un dominio quasi totale. Eppure il bottino viene spartito e un punto ciascuno non rallegra sicuramente i giallorossi.

Le dirette concorrenti Catania e Trapani esultano, con i secondi usciti vittoriosi dal pesantissimo match contro il Matera terminato con il risultato di uno a zero. Il Catania affronterà il Catanzaro nel pomeriggio con una spinta emotiva non indifferente.

 

 

 

Category: Sport

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. luca ha detto:

    Scelte tecniche discutibili. La partita di oggi è l’emblema di quello che sta succedendo da un pó di tempo (il mister non ha le idee chiare, è in piena confusione e continua a proporre Lepore); alcuni acquisti si sono rivelati fallimentari e dannosi per l’obiettivo finale; la società cerca di diffondere serenità nell’ambiente (che a mio avviso è un segno di debolezza), ma poi quando bisogna agire per cambiare il ruolino di marcia si mostra apatia.
    Mi chiedo: ma i tifosi sono stati presi in giro anche quest’anno? Mah?!

Lascia un commento