L’ OPERAZIONE ‘SPIAGGE SICURE’ DELLA LEGA

| 20 Agosto 2018 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo. Il senatore della Lega Roberto Marti ci manda il seguente comunicato e ralativa foto______

L’ estate non è ancora finita ma dal Viminale già arrivano i primi dati provvisori relativi all’operazione spiagge sicure.

“Questa operazione – dichiarano in una nota congiunta i deputati pugliesi della Lega Rossano Sasso ed Anna Rita Tateo, insieme al Senatore Roberto Marti – fortemente voluta dal Ministro dell’interno Matteo Salvini, ha prodotto dei risultati importanti. A fronte di 2 milioni e mezzo di euro di investimento, sono stati effettuati controlli nelle spiagge italiane da Nord a Sud e sono stati raggiunti risultati significativi.

In particolare in Puglia, nelle 3 province interessate dall’operazione, Brindisi Lecce e Foggia, è stato elevato il numero più alto di contestazioni in Italia per illeciti amministrativi e penali, 663 per l’esattezza, con il maggior numero di controlli effettuati in particolare nel Salento.

Il ringraziamento alle forze dell’ordine è doveroso, compresi quegli operatori assunti a tempo determinato grazie alle risorse stanziate per Spiagge sicure.

Per quest’anno si è trattato di un primo, piccolo inizio, con il Governo da poco insediato ma subito operativo, il prossimo anno con più risorse riusciremo ad estendere a tutta la Puglia tale operazione, e quindi aumenteremo anche il numero degli operatori a disposizione per effettuare i controlli”.

 

L’ invito infine è ai cittadini, affinché non acquistino materiale dai venditori abusivi. Dietro ogni abusivo c’è il guadagno per organizzazioni criminali, che con i prodotti contraffatti penalizzano i nostri artigiani ed i nostri commercianti, che pagano le tasse e creano lavoro regolare a differenza dei venditori abusivi. Nella stragrande maggioranza dei casi, quasi superfluo sottolinearlo, gli abusivi sono immigrati, con buona pace degli affaristi e degli imprenditori dell’immigrazione, che soprattutto in provincia di Lecce nelle ultime settimane si erano lamentati del pugno duro di Salvini contro gli immigrati venditori abusivi e della sacrosanta voglia di legalità del Governo”.

 

 

In allegato dati del Viminale più foto di Tateo Marti Sasso

 

 

Sen. Roberto Marti

Category: Cronaca, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento