LA BANDIERA NO TAP RIMOSSA AL CONCERTONE / IL SINDACO MARCO POTI’ CHIEDE CHIAREZZA

| 27 agosto 2018 | 0 Comments

di Maria Antonietta Vacca_______

Sabato sera dalla postazione dedicata alla stampa, sotto il palco della Taranta inviata per leccecronaca.it, vedo sventolare una bandiera no tap. Con l’orgoglio di chi ama il proprio territorio e la convinzione di quanto sia legittimo manifestare pacificamente le proprie opinioni, condivisibili o meno, cerco di fare una foto per documentare l’evento. Il mio cellulare non ce la fa a catturare bene, troppo lontano.
Il tempo di chiedere all’operatore video di farlo per me e la bandiera era scomparsa. Ho pensato che chi la sventolava si fosse momentaneamente stancato.
Mi sono voltata più volte. E niente.
Grazie mamma Rai.
Queste sono le contaminazioni che non si possono accettare e che ci devono fare.indignare, non quelle artistiche sul palco.

Così il sindaco di Melendugno Marco Potì si esprime riferendosi alle indiscrezioni, rilanciate dallo stesso comitato, per cui sarebbe stata l’esigenza televisiva di avere una inquadratura pulita a innescare la rimozione della bandiera: “Il Salento è luogo di ospitalità, accoglienza, solidarietà, umanità, libertà, civiltà e democrazia. Non so da chi è partito quell’ordine profondamente errato. Se da Roma, Milano o dalla Svizzera. Si dice per motivi televisivi. Non può un regista di una televisione, peraltro di Stato, mancare di rispetto verso questa parte di Italia. Non può e non deve, anche per motivi di pubblica sicurezza perché poteva scatenare reazioni incontrollabili in quella piazza gremitissima. Chiedo ai miei amici sindaci della Grecìa Salentina, al presidente della Fondazione Massimo Manera, già tutti più volte impegnati insieme a noi nella difficile battaglia di contrasto al gasdotto Tap, ai parlamentari rappresentanti istituzionali del territorio, di far chiarire i motivi e di individuare i responsabili di questo comportamento, tanto irrispettoso, quanto irricevibile. Di verificare presso la commissione di vigilanza sulla Rai se sono vere le notizie di stampa filtrate”

 

Category: Cronaca

Lascia un commento