banner ad
banner ad

PRESTAZIONI SESSUALI, UNA BARCA, SOLDI E ALTRI FAVORI, COSI’ IL PM ARRESTATO, SECONDO LE ACCUSE, SVENDEVA LA GIUSTIZIA. ECCO TUTTI GLI EPISODI CONTESTATIGLI

| 6 dicembre 2018 | 1 Comment

(Rdl)______Gli arresti in carcere sono scattati per il pm Emilio Arnesano, e per il dirigente Asl Carlo Siciliano. Agli arresti domiciliari invece il direttore generale dell’ Asl di Lecce, Ottavio Naracci, e altri due dirigenti, Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo; e l’avvocato leccese Benedetta Martina. Ad un altro avvocato, Antonio Salvatore Ciardo è stato imposto il divieto di dimora nella città di Lecce.

Sono stati inoltre sequestrati beni mobili e immobili.

In particolare, una piscina, che la Procura di Potenza definisce “oggetto di mercimonio”, fra Trianni e Arnesano; un’ imbarcazione e 18.400 euro di Arnesano, definiti “profitto del reato di corruzione”.

 

L’inchiesta dei magistrati di Potenza – quando in indagini è coinvolto un magistrato deve indagare un’organismo giudiziario esterno a quello a cui egli appartiene – sono durate quattro mesi, e a carico del pm di Lecce sono emersi favori quali la piscina stessa, battute di caccia appositamente organizzate, e altri di altro tipo.

Secondo le accuse – corruzione in atti giudiziari – il pm Emilio Arnesano nell’esercizio delle sue funzioni “pilotava procedimenti in cui gli indagati erano assistiti dall’ avvocato Benedetta Martina”, con la quale, “aveva stretto un legame corruttivo consolidato e duratura”, ottenendo in cambio prestazioni sessuali.

Sempre secondo quanto reso noto in mattinata dal Procuratore di Potenza Francesco Curcio, al magistrato leccese viene contestato un altro episodio specifico: aver aiutato una giovane amica dell’ avvocato Benedetta Martina, Federica Nestola, a passare la prova orale dell’ esame di avvocato, sempre in cambio di prestazioni sessuali.

Ci fu un incontro nello studio di Arnesano, al quale partecipò, oltre alle due dirette interessate, l’ avvocato Antonio Salvatore Ciardo, componente della commissione d’esame per avvocato istituita presso la Corte d’Appello, appositamente convocato: furono concordate le domande che sarebbero state fatte alla Nestola, che in effetti poi superò l’ esame.

Un’altra accusa di favori in cambio di sesso a carico di Arnesano è per l’aiuto dato all’ avvocato Manuela Carbone, con un intervento a suo favore in un procedimento disciplinare in corso all’ordine degli avvocati.

Per quanto riguarda il filone non sessuale, ma materiale delle accuse, quello in cui sono coinvolti gli arrestati dell’ Asl di Lecce, secondo la Procura di Potenza, Siciliano ha veduto ad Arnesano una barca di dodici metri ad un prezzo simbolico, in quanto il pm titolare del procedimento si impegnasse in una strategia processuale tesa a far assolvere l’allora dirigente, attuale direttore generale, suo amico Naracci imputato di peculato.

Altri vantaggi, come prenotazioni, cure mediche per sé, famigliari e amici, soggiorni, sempre secondo quanto rivelato dalla Procura di Potenza, Arnesano ricavò da suoi interventi di favore in altri procedimenti giudiziari in cui erano coinvolti medici e dirigenti legati al Siciliano.______

LA RICERCA nel nostro articolo di pochi minuti fa

GIRO DI FAVORI, ARRESTI ECCELLENTI, IN MANETTE UN PUBBLICO MINISTERO DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI LECCE E IL DIRETTORE GENERALE DELL’ ASL DI LECCE

 

 

 

Category: Cronaca

Comments (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. redazione ha detto:

    Venerdì 7 sono cominciati a Potenza gli interrogatori di garanzia per gli arrestati. In carcere, sono stati sentiti dal gip il pm Arnesano, e il dirigente il dirigente Asl Siciliano.
    Oggi, sono proseguiti con gli interrogatori degli altro arrestati che si trovano ai domiciliari: il direttore generale Asl Narracci, i dirigenti Trianni e Rollo, e l’avvocato Benedetta Martina.

Lascia un commento

banner ad
banner ad