ALTRE DI CRONACA NERA IN BREVE

| 12 febbraio 2019 | 0 Comments

(e.l.)______

Avevano nove grammi di eroina, per questo motivo ieri sera sono stati l’uno arrestato e portato in carcere, e l’altra denunciata a piede libero dai Carabinieri del Nucleo Operativo di Lecce, che hanno scoperto la droga durante una perquisizione sia personale, sia domiciliare. Si tratta di Michele Salamina, 40 anni, di Galatina, e di una giovane di 36 anni di Merine.

 

Un uomo e due giovani, tutti di Vernole, sono stai identificati e denunciati a piede libero, dopo cinque giorni di indagini, quali autori del pestaggio per futili motivi che ha mandato all’ospedale un malcapitato, che ha riportato una frattura.

 

Una giovane di 32 anni originaria del Senegal è stata identificata e denunciata a piede libero, per aver prelevato 1.000 euro da un ufficio postale di Cavallino con una carta di cui era stato denunciato il futo.

 

Non andava in quel suo casolare di campagna in contrada Capaselle di Ugento da questa estate. C’è ritornata ieri ed ha scoperto che nel frattempo qualcuno lo utilizzava come serra per coltivare droga. La proprietaria, un’anziana di 75 anni del paese, vi ha trovato quaranta piante di marijuana, ed è corsa a chiamare i Carabinieri.

 

Scoperto dalla Forestale a Giudignano un altro deposito di rifiuti non autorizzato, che per cinquecento metri quadri conteneva scarti di demolizione. Denunciato a piede libero un uomo di 56 anni del paese.

 

 

Denunciato a piede libero per truffa un uomo di Tuglie di 47 anni, al quale sono stati sequestrati anche 6.000 sul suo conto corrente bancrio. Secondo la denuncia presentata da una donna, l’ha indotta a versare 25.000 euro per un impianto di fotovoltaico mai realizzato.

 

Oltre all’auto danneggiata con una bomba carta a Porto Cesareo, di cui abbiamo riferito a parte, questa notte anche una Fiat Panda è stata danneggiata a Merine da un incendio, presumibilmente di origine dolosa.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento