banner ad

IL MINISTRO CENTINAIO SI DOVREBBE SOLO VERGOGNARE

| 21 febbraio 2019 | 2 Comments

(g.p.)______Complottisti, negazionisti. Come quelli della Shoah. Ma che c’entra la Shoah?

Ricordo ancora il “dibattito” e la “conferenza stampa”, tutto rigorosamente fra virgolette, che il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano organizzò in suo onore, l’estate scorsa, quando venne qui nel Salento, per la sua giornata social da orgia del potere.

Avevo un sospetto, riuscii a manifestarlo, alla fine, sia pur in pochi secondi, “…Ha adoperato il termine ‘negazionista’, ha parlato oggi di eradicazioni da valutare e di fitofarmaci su cui interrogarsi…Ma lei è sempre espressione della Lega che sulla xylella tuonava contro l’ Unione Europea  uguale all’ Unione Sovietica stalinista, o invece  invece pure lei, come i Cinque Stelle, ha cambiato idea, pure Lei si è iscritto oggi al partito unico di Emiliano, Fitto e De Castro?”.

Negò. Ma il sospetto è l’anticamera della verità.

Ora, a distanza di sette mesi, abbiamo tutto chiarissimo, a quale partito appartenga Gian Marco Centinaio, a quali interessi risponda, di chi sia il cameriere, alla tavola imbandita da speculatori e affaristi sull’ affaire Xylella.

E cosa abbia cambiato, come su tutte le altre questioni principali, nella fattispecie, il governo del così detto ‘cambiamento’, in peggio: peggio del ministo Martina, peggio del generale Silletti.

Ma qui la questione è un’ altra. Già il “confronto”, per usare un eufemismo, sulla questione è a toni accesi, solo di facciata, se non bruttissimo proprio, comunque senza approfondimento, senza serenità, senza dialogo.

E di chi sia la colpa di tutto questo, ognuno dei lettori di leccecronaca.it potrà farsi agevolmente un’idea, visto che da anni, imperterriti, ostinati e contrari, facciamo nemmeno contro-informazione, facciamo informazione vera e propria, con la nostra redazione, e ospitando tanti autorevoli studiosi, intellettuali e scienziati.

Però dai, se ci si mette pure un ministro della Republica, allora è davvero triste.

Questa notte, ospite del salotto televisivo di Bruno Vespa (nella foto), parlando della Xylella e del Salento, il ministro Gian Marco Centinaio ha sbattuto una porta in faccia al buonsenso, e una porta in faccia all’educazione.

E ha dato il peggio di sè, con quell’espressione, peraltro datata, che si usava un decennio fa e passa, nei salotti borghesi e sedicenti impegnati del Nord, nei bar della Milano da bere riverniciata di leghismo.

Se un ministro della Repubblica usa espressioni da bar, butta proprio male.

Gli rimane il triste primato, di essere riuscito, in un colpo solo, in pochissimi secondi, a dimostrare la paurosa confusione mentale che gli alberga nel cranio; ad offendere non solo chi non la pensa come lui, ma pure e soprattutto arcivescovi, vescovi e parroci del Salento; e, infine, sempre tutto compreso, ad aver confezionato uno spot alla diffusione della droga, anche se “fa male”.

Complimenti!

E lui, lasciando perdere tutto il resto, visto  che ormai è irrecuperabile, non si salva più, lui cambi almeno consulente per l’immagine, ché quei braccialetti tardo giovanilistici che sfoggia, proprio, non si possono vedere!

______

LA RICERCA nel nostro articolo del 19 luglio scorso

LA GIORNATA SOCIAL DI GIAN MARCO CENTINAIO NEL SALENTO. IL RACCONTO ALLUCINANTE DI UNA “CONFERENZA STAMPA” MOLTO ‘CALDA’, DIVENTATA UN MIRAGGIO NEL CALDO MEDIORIENTALE DEL LUGLIO LECCESE

Category: Cronaca, Politica

Comments (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Crocifisso Aloisi - tramite Facebook ha detto:

    RIDATECI SILLETTI
    Dopo aver visto all’opera Di Maio, Centinaio, Di Gioia, Nardone, Gallinella e molti altri componenti della cosiddetta Commissione di indagine parlamentare sulla faccenda xylella fastidiosa, Silletti, al confronto, era un santo..anzi, un santone !

  2. Francesca Minosi - tramite Facebook ha detto:

    Questo soggetto è venuto a vedere i campi sperimentali, da lui stesso definiti incredibili, e oggi, dopo pochi mesi, si permette di rimangiarsi tutto, di ridicolizzare il popolo salentino, considerandoci medioevali e creduloni, anzi drogati proprio…io non ho parole, provo solo schifo e vergogna.

Lascia un commento

banner ad
banner ad