IL LECCE / IL PREPARTITA

| 1 marzo 2019 | 0 Comments

(Rdl)______Consueta conferenza stampa di ogni vigilia di mister Fabio Liverani. Ecco qui di seguito la sintesi delle dichiarazioni rilasciate dall’allenatore dei Giallorossi prima della parteza per Palermo:

“Con la gara di domani si chiude questo trittico di gare in una settimana.

Ci arriviamo con un buono stato d’animo, sapendo che affrontiamo una squadra ferita dopo la larga sconfitta con il Crotone, che vorrà ripartire davanti al proprio pubblico.

Non so, sinceramente, quanto e se le difficoltà societarie possano incidere sulla squadra. Per valori credo che il Palermo sia la squadra più competitiva del campionato nella sua globalità.

Sappiamo e l’ho detto ai miei ragazzi che non potremo abbassare il ritmo e dovremo mantenere la massima concentrazione.

Ci presentiamo a quest’appuntamento con grande serenità. La formazione ce l’ho già in mente e non si discosterà  molto da quella che è scesa in campo con il Verona.”

Di sicuro, non ci sarà Petriccione, squalificato, oltre al sempre assente dopo il serio infortunio patito Scavone. Difficile prevedere cosa passi per la testa dell’ allenatore, alle prese con diverse varianti, da quelle abituali, a quelle possibili, a quelle inedite.

Si gioca domani sabato 2 marzo alle 18.00 al ‘Renzo Barbera’ (nela foto) degna cornice di due squadre geellate anche nelle ambizioni.

Se, però, un momento nero, o comunque delicato, capita a tutte le squadre nel corso di un campionato, quello del Palermo è arrivato ora, e appare profondo, non solamente per la crisi di risultati, l’ultimo la pesante sconfitta 3 a 0 patita a Crotone tre giorni fa, ma pure per le vicende legate alla proprietà, un vuoto dirigenziale e un buco nei conti.

Dopo averla a lungo condotta, forse con qualche merito in meno della posizione occupata, adesso i Siciliani sono terzi, a 42 punti, dietro alle due attuali ‘promosse dirette’ Brescia e Benevento, da cui sono separati rispettivamente da 5 e 1 punto, e davanti a Pescara e Lecce che stanno a 41.

La matematica, a questo punto della stagione, in vista oramai della volata finale verso la serie A, non è un’opinione, e i numeri da soli la dicono tutta sull’importanza della posta in palio in questa sfida esaltante ad alta quota, in riva al mare.______
LA RICERCA nel nostro articolo immdiatamente precedente

ALLA SCOPERTA DELL’ITALIA DI SERIE B – 13 / PALERMO

 

 

Category: Sport

Lascia un commento