NOVITA’ EDITORIALI / I TACCUINI DEL RAGGIO VERDE

| 8 marzo 2019 | 0 Comments

di Antonietta Fulvio______

Nasce una nuova collana nella casa editrice Il Raggio Verde: con due uscite simultanee che occupano argomentazioni diverse, ma presentano una identica, accattivante impaginazione.

Anzitutto, per le contenute dimensioni (20 x 12) ma soprattutto per la scelta di inserire i titoli dei capitoli in verticale, sulle destra della pagina, proprio come una sorta di rubrica, da sfogliare con veloce attenzione.

I primi due titoli della collana sono ‘Discorso sull’Economia nel tempo del Sovranismo‘ di Walter Cerfeda e ‘Taccuino introduttivo alla Letteratura Salentina’ di Raffaele Polo.

Proprio al termine ‘Taccuino’ è affidata la specificità di questi libri che sono di facilissima ed agevole consultazione e trattano argomenti di grande interesse, in maniera semplice e per nulla ‘accademica’.

 

Walter Cerfeda, col suo mini-trattato, ci offre uno spaccato attuale ed interessante dell’aspetto politico-economico del mondo contemporaneo, sintetizzando il confronto in atto delle politiche di contrasto alla crisi, misurando la nuova politica americana del presidente Trump, populista, sovranista, protezionista e congiunturale con quella cinese (con una variante giapponese) multilaterale, liberista e di lungo periodo.

“Un’inversione di ruoli storicamente paradossale ma che ci indica quanto sia cambiato il mondo e, valutando i ruoli ed i pesi dei nuovi paesi leader, quanto illusoria sia ormai la pretesa trumpista. Il quadro offerto viene arricchito dal ruolo comprimario di Giappone e Russia, con sullo sfondo un’Europa stretta fra le tensioni correnti con una voce incerta e flebile, sempre più tentata dal ripiegamento di sopravvivenza e di piccolo cabotaggio in attesa delle prossime elezioni”, come afferma nella prefazione Pietro Marcolini, Presidente Istao di Ancona, Università A. Olivetti.

 

Con il Taccuino di Polo, invece, si offre ai lettori una vera e propria galleria di animatori culturali, poeti e scrittori salentini del nostro passato prossimo. Giuseppe Puppo, direttore di Leccecronaca.it sottolinea, nella introduzione, come si tratti di “Un repertorio straordinario e prezioso perchè là stanno le nostre radici, che continuano ad alimentarci e a farci rifiorire con il nutrimento della cultura.” E sono ben 38 gli autori citati, dai più noti ai meno conosciuti, proprio per riuscire a proporre un affresco il più completo della produzione letteraria squisitamente salentina.

 

I volumi, o meglio ‘I Taccuini’, hanno un prezzo fisso di 12 euro ed è in programma, a breve, la stampa di un congruo numero di questi manualetti che ricordano piacevolmente iniziative che, nel secolo scorso, erano ‘i Classici spiegati al popolo’ oppure i ‘Bignami’. Ma, in questo caso, riveduti e corretti, per il piacere della lettura impegnata, ma comprensibile a tutti….

Category: Cultura, Libri

Lascia un commento