banner ad
banner ad

NUOVO CINEMA LUPIAE / IL MEGLIO DELLE NOVITA’ IN SALA DA QUESTO FINE SETTIMANA: I MOMENTI DELLA FELICITA’ NELLE PICCOLE COSE QUOTIDIANE, E L’AMERICA BIGOTTA

| 14 marzo 2019 | 0 Comments

di Giuseppe Mauro______

Ben ritrovati a Nuovo Cinema Lupiae, lo spazio adatto a tutte le sfumature di cinema. Come è ormai consuetudine, andiamo subito a conoscere le proposte in sala consigliate per questa settimana.

Per quanto riguarda la produzione made in Italy, spicca il ritorno di un apprezzato regista come Daniele Lucchetti, che inscena per noi Momenti di trascurabile felicità, liberamente tratto dai bestseller del premio Strega Francesco Piccolo. Paolo (l’ottimo Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif), italianissimo uomo medio, viene purtroppo a mancare in un incidente. Eppure, quando giunge nell’aldilà, scopre di avere ancora un’ora e 32 minuti di esistenza a disposizione. Riuscirà quindi a impiegarla bene oppure si perderà nelle gioie inutili?

Questa pellicola, sorretta dalla brillante sceneggiatura di Lucchetti e Piccolo e da un cast ben azzeccato (su tutti primeggiano Renato Carpentieri e la cantante Thony) e ambientata in una Palermo comico-esistenziale in stile Woody Allen, ci regala con incredibile leggerezza la fiaba romantica e malinconica di un uomo qualunque, un flusso di coscienza giocoso e dolente nel segno dei piccoli istanti di vita troppo spesso apprezzati quando non ci sono più.

Dalla felicità trascurabile passiamo purtroppo a un dramma devastante. Boy Erased – Vite Cancellate, seconda opera su schermo del regista e attore Joel Edgerton, racconta la triste e vera vicenda del giovane Jared (il lanciatissimo Lucas Hedges di Manchester by the sea), costretto dalla famiglia, dopo aver fatto coming out, a seguire un percorso “di guarigione” dall’omosessualità, pena l’esilio dai suoi affetti. Si scontrerà anche col suo pseudo-terapeuta Victor (interpretato da Edgerton stesso), pur di affermare sé stesso.

Attraverso il genere del prison movie ci viene mostrato l’orrido ritratto di un’America provinciale e bigotta, sempre più imperante e che stritola un adolescente capace di accettare con coraggio la propria identità sessuale senza tabù, ma lasciato solo, tradito e osteggiato dai suoi genitori (Russell Crowe e Nicole Kidman) in questa difficile scoperta di sé. È un bene che il cinema narri storie come questa perché siamo ancora lontani dall’accettare senza alcuna discriminazione l’omosessualità. Con la speranza di poter guarire tutti dalla paura di sfidare il perbenismo e i pregiudizi.

Anche per questa volta sono giunti i titoli di coda, dunque vi auguro una buona visione e, se avrete ancora dubbi cinefili, non vi preoccupate: le porte del Nuovo Cinema Lupiae saranno sempre aperte per voi.

Category: Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad