banner ad

STORIA / COSA ERA IL MURO DI BERLINO

| 29 maggio 2019 | 0 Comments

gm_______Papa Francesco in una intervista rilasciata alla giornalista messicana Valentina Alazraki per Televisa, ha detto: “Non so che cosa succede quando entra questa nuova cultura di difendere territori facendo muri. Già ne abbiamo conosciuto uno, quello di Berlino, che ci ha portato tanti mal di testa e tanta sofferenza. Ma sembra che quello che fa l’uomo è quello che non fanno gli animali. L’uomo è l’unico animale che cade due volte nella stessa buca. Rifacciamo le stesse cose”.
L’intervista è stata rilanciata dai media vaticani.

Ora con tutto il rispetto dovuto al capo della Chiesa cattolica,  i muri a cui si riferiva lui, con il Muro di Berlino non non hanno nulla in comune.

Ed è possibile che delle tante televisioni e giornali italiani, sempre pronti a fare paginate su una virgola,  non si siano accorti dello svarione del nostro Papa?

Allora è bene ricordarlo.
Il muro di Berlino fu costruito dai comunisti,  per impedire ai cittadini di fuggire dall’inferno comunista.
Il muro in Germania serviva per tenere la gente dentro, per impedirgli di uscire, di scappare lontano.
Quello che i comunisti di tutto il modo descrivevano come il paradiso socialista, tanto paradiso non doveva essere se dovettero costruire un muro e controllarlo con guardie armate che sparavano a vista, per impedire alle persone disposta ad abbandonare le proprie case e i propri averi pur di andare a vivere da qualche altra parte.

I muri a cui Bergoglio faceva riferimento invece dovrebbero servire per il motivo opposto, ossia impedire che delle persone che non hanno diritto entrino illegalmente in un Paese.

Ve lo immaginate cosa avrebbero scritto i giornali, cosa avrebbero detto le televisioni, se un politico qualsiasi  avesse fatto un errore simile?

Category: Costume e società, Cultura

Lascia un commento

banner ad
banner ad