NUOVI EPISODI DELLA TELENOVELA ‘MAI UNA DI GIOIA’

| 4 luglio 2019 | 0 Comments

(g.p.)______“Ci sono stati elementi caratteriali incompatibili nell’espletare le nostre deleghe. Chi è delegato deve svolgere il suo compito in autonomia. In alcuni casi il presidente è stato la Cassazione che modifica le strategie. Ci sono state decisioni che non ho condiviso e così si è arrivati al coronamento nefasto. Prendo atti che non si può lavorare così”.

Dopo averle già date, o, per meglio dire, annunciate a gennaio, salvo poi ritirarle, finendo di nuovo a tarallucci e vino con il suo principale, come è sempre andata finora, due giorni fa Leonardo Di Gioia aveva annunciato di nuovo di volersi dimettere da assessore regionale all’Agricoltura, e questa mattina ha spiegato la sua decisione.

Una telenovela a puntate ormai. Nuovi episodi.

Ora spunta l’incompatibilità caratteriale. Come nei divorzi complicati discussi dagli avvocati matrimonialisti.

Chissà come andrà a finire ‘stavolta, anche se poi in realtà interessa a pochi, solo agli addetti ai lavori, e al variegato sottobosco politico impiantato e sorvegliato da Michele Emiliano, di cui di Gioia,  48 anni, di Foggia, commercialista, un lungo passato politico attraversando per intero il centro – destra, e poi quattro anni fa il salto nel campo avverso, l’ elezione con la lista “Emiliano sindaco di Puglia”, e la nomina assessorile a ricompensa, costituisce un prodotto esemplare.

Sullo sfondo, per quanto taciute, ipotizzabile anche e soprattutto divergenze di interessi per la gestione dell’enorme quantità di denaro pubblico legato alla così detta ‘emergenza Xylella’.

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad