banner ad

IL PRIMO GIORNO DI LAVORO PER IL LECCE. DALLA SEDE DEL RITIRO DI SANTA CRISTINA TUTTI GLI AGGIORNAMENTI, E LE PAROLE PRONUNCIATE OGGI DA CAPITAN MANCOSU

| 15 luglio 2019 | 0 Comments

di Dalila Grandioso_______

Sveglia presto e colazione entro le ore 8, così è iniziata la prima giornata di ritiro della squadra di Liverani.

Santa Cristina, Valgardena, struttura alberghiera Hotel Diamant Spa Resort, è qui che la squadra, come risaputo, ieri sera si è trasferita per il ritiro precampionato, per iniziare a lavorare in vista della nuova stagione in A, fino al 28 luglio.

Dopo aver composto le camere così occupate dai giocatori:
Haye – Majer
Pierno – Felici
Chironi – Bleve
Meccariello – Vigorito
Benzar – Dumancic
Tabanelli – Lapadula
Quarta – Shakhov
La Mantia – Vera
Dubickas – Gabriel
Radicchio – Rossettini
Calderoni – Petriccione
Lucioni – Falco
Riccardi – Tachtsidis
Mancosu
tutti a dormire e pronti per affrontare quella che oggi è la prima giornata ufficiale di lavoro e fatica per la comitiva giallorossa.

Lo staff tecnico ha stabilito così la giornata tipo: entro le ore 08.00 colazione; ore 09.00 al campo; ore 09.30 inizio allenamento;ore 13.15 pranzo;
ore 17.00 al campo;ore 17.30 inizio allenamento;
ore 20.00 cena; ore 22.30 in camera.
Dunque doppio allenamento per la squadra di Liverani, presso il Centro Sportivo Mulin da Coi. Così si è svolto l’allenamento di oggi secondo quanto comunicato ufficialmente dall’ US Lecce :
Al mattino il gruppo è stato diviso in due ed è stato svolto un lavoro fisico nello struttura tensostatica dove è stata allestistata la palestra e un lavoro tattico su campo. Nella seconda seduta della giornata è stato svolto lavoro prettamente tattico. Domani è in programma un altro doppio allenamento. “

Stamattina da Santa Cristina, sono anche arrivate le considerazioni e le parole di capitan Mancosu (nella foto):
“C’è grande entusiasmo e grande gioia in tutti noi per questo inizio d’annata. Siamo estremamente contenti di aver riportato il Lecce nella categoria che merita.

Sicuramente il pensiero di rimanere nella storia dei colori giallorossi per quello che siamo riusciti a fare in questi due anni è bellissimo.

Sappiamo altrettanto bene, però, che per il bene del Lecce noi dobbiamo guardare solo al futuro, pronti a dire la nostra anche in Serie A, con la massima umiltà che ci ha sempre contraddistinto. Sicuramente tra il torneo cadetto e la massima serie cambia tanto.

Io la Serie A l’ho assaggiata da giovane, l’importante sarà calarsi quanto prima nella nuova realtà perché non ci sarà tempo da perdere. A livello personale sono curioso anche io di vedere le differenze e, comunque, mi sono meritato questa possibilità. Per carattere sono sempre stato uno che ha cercato di migliorarsi, senza accontentarsi mai di quello che si è raggiunto e sarà così anche quest’anno.

Nella mia esperienza in maglia giallorossa la forza del gruppo ha sempre giocato un ruolo fondamentale. In questo senso i nuovi arrivati sembrano dei bravi ragazzi, per quel poco che ho potuto constatare. Sono arrivati ragazzi che hanno un gran voglia di riscatto ed il mister poi in questo è bravo e lo abbiamo visto. Non avevo dubbi che i nostri tifosi rispondessero con questi numeri per quanto riguarda la campagna abbonamenti. La Serie A mancava da troppo tempo da questa città, e la società è stata brava nel coinvolgere la nostra gente.”

La gente è coinvolta, il popolo giallorosso segue costantemente tutte le novità, il lavoro, gli entusiasmi che aleggiano intorno al Lecce, tutti pronti per questa nuova entusiasmante avventura.

Category: Sport

Lascia un commento

banner ad
banner ad