banner ad

PISTE DA BALLO E DA SBALLO, LA DROGA DELL’ESTATE SALENTINA, ARRESTATI TREDICI PRESUNTI SPACCIATORI

| 21 agosto 2019 | 0 Comments

(e.l.)_______Droga, la micidiale cocaina, la droga dei ‘ricchi’ che purtroppo è diventata proletaria, nei locali, per le strade, sulle spiagge dell’estate salentina dei turisti, ancora di più che negli altri periodi dell’anno. Un drammatico pericolo per tanti giovani e per le loro famiglie. Una fonte di guadagno ulteriore per la criminalità organizzata che ne gestisce il traffico, oltre a quello stabile della marijuana.

Questo è quanto sta dietro la notizia di oggi, dell’operazione della Squadra Mobile della Questura di Lecce (nella foto), che ha portato in carcere tredici persone.

Per un mese alcuni poliziotti in borghese si sono finti drogati in cerca di una dose, anche nel centro di Lecce città, per verificare i meccanismi dello spaccio;  altri, hanno minuziosamente ripreso in segreto quanto avveniva in alcune discoteche del Salento; i magistrati della Procura della Repubblica e della Direzione Investigativa Antimafia hanno coordinato e tirato le fila dell’indagine.

Sono stati arrestati e si trovano ora in carcere Adil Ghazi, 53 anni; Nicola Guarna, 27 anni; Luca Stefano Indirli, 20 anni; Andrea Montinaro, 44 anni; Roberto Patera, 41 anni; Antonio Peciccia, 50 anni; Davide Petrachi, 33 anni, di Melendugno, calciatore, portiere per sette stagioni tra i pali della squadra giallorossa, già coinvolto nel marzo dell’anno scorso in un’operazione antidroga dei Carabinieri; Graziano Romano, 40 anni; Vito Sacco, 19 anni; Carmelo Schillaci, 19 anni; Giuseppe Schito, 41 anni; Marco Vetrugno, 41 anni; Moreno Vonghia, 37 anni.

Imminenti provvedimenti anche a carico dei locali pubblici teatro dello spaccio.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad