banner ad

LA NOTTE DI CONTROLLI DEI CARABINIERI, BILANCIO

| 6 ottobre 2019 | 0 Comments

(e.l.)______Vasta operazione di controllo del territorio dei Carabinieri durante questo fine settimana esteso da Lecce città a tutta la provincia, con l’impiego di centoventi uomini e sessanta mezzi. Il bilancio è di dodici persone arrestate, fra cui alcuni pregiudicati raggiunti da ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal Tribunale, e di trentanove denunciate a piede libero, oltre a segnalazioni in Prefettura per uso di sostanze stupefacenti, e numerose patenti di guida ritirate per guida in stato di ebbrezza alcolica o di stanze stupefacenti.

Vediamo qui di seguito gli interventi più importanti.

 

A Lecce in viale dell’Università un cittadino del Pakistan di 22 anni è stato fermato, in quanto doveva trovarsi in un centro della Caritas, dove doveva essere riaccompagnato. Il giovane però ha inveito, ha colpito i militari, ha danneggiato la loro auto (nella foto sotto), fino a quando non è stato sedato e portato al Comando Provinciale, dove i sanitari del 118 con uno psichiatra hanno disposto per lui un trattamento obbligatorio in ospedale, dove lo hanno poi accompagnato agenti della Polizia Municipale. Sarà poi denunciato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Denunciato a piede libero un uomo di 58 anni, dipendente di un bar-tabaccheria in una stazione di servizio, che, secondo l’accusa, negli ultimi nove mesi ha rubato sul posto di lavoro sigarette e ‘gratta e vinci’ per un valore di circa 100.000 euro.

A Surbo è stato arrestato e poi posto ai domiciliari un giovane di 35 anni, Alessio Catania, di Trepuzzi, trovato in possesso di cinque grammi di cocaina.

Sempre a Surbo, è stato arrestato e poi portato in carcere Leonardo De Cillis, 49 anni,  trovato in possesso di dieci grammi di cocaina.

A San Cesario, un giovane già agli arresti domiciliari, Jason Margiotta, 29 anni, è finito in carcere, perché era stato rintracciato il mese scorso in un supermercato, e perché, durante la perquisizione seguita alla notifica del provvedimento, è stato trovato in possesso di quattro piante di cannabis e di duecentoventicinque grammi di sostanza in essiccazione.

A Collepasso è stato arrestato e poi portato in carcere un giovane di 35 anni, Marco Casciaro, che aveva l’obbligo di dimora a Ugento e che, inoltre, ha fornito false generalità ai militari che lo avevano fermato durante un controllo stradale.

 

 

 

 

 

Category: Cronaca

Lascia un commento

banner ad
banner ad