IL PUNTO / INVASIONE DI CAMPO

| 22 Ottobre 2019 | 0 Comments

(.)______L’ottava giornata si apre sabato pomeriggio con lo spettacolare pareggio 3 a 3 a Roma fra Lazio e Atalanta:  ospiti scatenati nel primo tempo, in gol con due volte Muriel e poi Gomez, padroni di casa che nella ripresa accorciano le distanze con Immobile su rigore, riaprono la partita con  Correa e raggiungono gli avversari nel recupero finale, di nuovo con Immobile e di nuovo su rigore.

Rigori “ridicoli”, secondo l’allenatore atalantino Gian Piero Gasperini, che nelle dichiarazioni negli spogliatoi è tutto una furia, tanto da provocare la reazione dei Laziali, e così la partita prosegue fino a notte fonda, a colpi di comunicati stampa ufficiali da parte delle due società.

Di sera, il Napoli batte con un classico 2 a 0 casalingo di superiorità il Verona, con una doppietta, un gol per tempo, di Milik.

Nella notte, anche la Juventus vince la sua partita casalinga: segna Ronaldo, pareggia Danilo, Pjanic al minuto 54 fissa il risultato sul 2 a 1 che non cambierà più fino alla fine.

Nella partita del pranzo della domenica, l’Inter passa a Sassuolo con un reboante 3 a 4.  Andati subito in vantaggio con  Martinez, i Nerazzurri subiscono il pareggio di Berardi, ma poi dilagano con una doppietta di Lukaku, la seconda rete su rigore,  e un altro gol di Martinez, e portano a casa il risultato, nonostante l’ultimo quarto d’ora di passione, per le reti di Djuricic e di Boga, il ritorno che non basta di un Sassuolo giunto alla terza sconfitta di fila.

Incredibile episodio al 43′, proprio mentre Lukaku stava per calciare il rigore, poi battuto con due minuti di ritardo: un paracadutista mascherato (nella foto) piomba dal cielo sul terreno di gioco, subito catturato e allontanato a forza dal personale della sicurezza, per un’invasione di campo, non sappiamo quanto pacifica, per via aerea che mancava nella storia del calcio.

Nel pomeriggio, a Udine, Udinese batte Torino 1 a 0, gol partita di Okaka al 42′.

A Cagliari, Cagliari batte Spal 2 a 0, un gol per tempo, di Nainggolan e Farago.

A Genova, l’esordio di Claudio Ranieri sulla panchina della Sampdoria proprio contro la ‘sua’ Roma finisce a reti bianche.

Poi rimangono di sera Parma-Genoa, di notte Milan-Lecce e, a chiudere questa ottava giornata, nel posticipo del lunedì notte, Brescia-Fiorentina.

Il Parma travolge 5 a 1 il derelitto Genoa, segnano Kucka, Kulusevski e tre volte Cornelius, di Pinamonti il gol della bandiera: panchina di Aurelio Andreazzoli nemmeno più traballante, proprio già terremotata, ma manca l’ufficialità, il nome del sostituto non c’è ancora.

Del pareggio 2 a 2 fra Milan – Lecce abbiamo ampiamente riferito ieri.

Reti bianche a Brescia.

In classifica guida sempre la Juventus, ora con 22 punti, seguita dall’Inter a 21, dall’Atalanta a 17, dal Napoli a 16 e dal Cagliari a 15.

Il Lecce è a 7 punti, insieme al Brescia, che però ha una partita in meno, e hanno dietro di sé il Sassuolo, che è l’avversario del Brescia nella partita da recuperare, e la Spal, a 6, il Genoa a 5 e la Sampdoria a 4.

Capocannoniere è Immobile della Lazio, ora nettamente, con le sue 9 reti.

Prossima giornata, nel fine settimana.

Il Lecce gioca sabato 26 ore 15.oo al Via del Mare, dove arriva la capolista.

 

 

 

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento