banner ad

LA TRAPPOLA DI CONTE: PORTARCI GRADUALMENTE AL MES

| 25 marzo 2020 | 0 Comments

di Francesco Buja______

Adesso la trappola di Giuseppe Conte è ancora più evidente. Il presidente del Consiglio ha annunciato l’inasprimento delle multe da quattrocento a tremila euro per chi trasgredisce le regole anti-contagio.

È l’unico strumento possibile per arginare la diffusione del coronavirus? No, si poteva assumere un’altra misura. Viste la capa tosta di molti italiani e l’insufficienza delle forze di polizia per far rispettare le misure, visto il ritardo nello sguinzagliare l’Esercito per controllare le strade, si poteva adottare la carcerazione preventiva. Com’è prevista per fugare il pericolo di inquinamento delle prove di un reato, così tale restrizione servirebbe per evitare la contaminazione dell’altrui sanità. Chi fornisce una motivazione assurda per spostarsi da casa oppure, essendo già stato denunciato per assenza non necessaria dall’abitazione, viene trovato nuovamente a spasso, finisce dritto in galera.  Vedremo chi avrà voglia di fare l’anarchico.

 

Questa può essere una soluzione, se veramente si intende far rimanere in casa le persone. Altrimenti sorge un sospetto. Che da ieri sera è diventato più maturo.

Non è che lo scopo del Governo è quello di condurre gradualmente allo stremo economico gli italiani, sì che a giugno o a luglio questi chiederanno, o almeno accetteranno senza troppe proteste, l’ancora di salvataggio rappresentata dall’adesione al Meccanismo Europeo di Stabilità? Il quale, si sa, è un cavallo di Troia, che ci costringerà alla svendita dell’Italia.

 

A pensar male si commette peccato, ma quando si è accerchiati dalla malattia, da una organizzazione sanitaria ridotta a brandelli, da politici che scambiano un virus per razzismo, dalla tecnocrazia che trasforma potenziali alleati in nemici, si può anche cadere in tentazione. E se è facile prevedere che moltissimi Italiani dovranno vendersi le mutande per pagare (e quindi non lo faranno) le multe annunciate questa sera, è lapalissiano immaginare che lo scopo perseguito dai nostri governanti, fedelissimi dell’Unione europea, sia di strangolarci per farci sussurrare, agonizzanti, l’aiuto divino del Fondo salva-Stati.

In barba alla eroica impresa di salvare la salute degli italiani e di pensare alla tutela della nostra economia già falcidiata non solo dall’emergenza sanitaria.______

LA RICERCA nel nostro articolo di ieri sera contenete in aggiornamento la notizia del nuovo provvedimento

AGGIORNAMENTO ODIERNO DALLA PROTEZIONE CIVILE

 

 

Category: Cronaca, Politica

Lascia un commento

banner ad
banner ad