MEDICO DI BASE SALENTINO VA FUORI DI TESTA E AGGREDISCE CON INAUDITA VIOLENZA FISICA UN PAZIENTE ANZIANO. LA CONDANNA DELL’ORDINE DEI MEDICI

| 3 Aprile 2020 | 0 Comments

 

di Carmen Leo______ “Una scena che getta discredito e disonore su una categoria impegnata, in questo momento, nell’importante battaglia contro il Coronavirus. Il medico interessato sarà chiamato a dare conto dell’accaduto”.

Così si è espresso il dottor Donato De Giorgi, presidente dell’Ordine dei Medici di Lecce, a seguito di un episodio che ha dell’incredibile e, per adesso, anche dell’inspiegabile.

Nel pomeriggio di ieri, in uno dei nostri tanti bellissimi paesi salentini, un medico di base, il cui volto è nascosto da una mascherina, certamente usata durante le visite, a protezione dal virus, davanti al suo studio ha aggredito con schiaffi e calci, fino a gettarlo per terra, un anziano paziente, di 86 anni, che a malapena si reggeva su delle stampelle.

La scena di inaudita violenza si è consumata fuori dall’ ambulatorio medico alla presenza di un uomo, che assisteva al tutto senza mai intervenire. Richiamata dalle urla e dalla concitazione del caso giungeva, a tal punto, dall’interno dello studio medico, una donna, la quale cercava prima di fermare la furia scellerata del medico e successivamente si prodigava per soccorrere l’anziano, che giaceva dolorante sull’asfalto.

Il terribile accaduto è stato ripreso con un cellulare da alcuni passanti, che hanno postato il video sui social.

leccecronaca.it ha deciso di non pubblicarlo: ci limitiamo a riferire la notizia e ci asteniamo, per ragioni puramente etiche, dal pubblicare foto e video in cui protagonista sia la violenza, di qualunque genere.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e un’ambulanza, che ha soccorso il malcapitato, il quale riportava sin da subito evidenti tumefazioni al volto.

Quali siano i precisi motivi che hanno scatenato l’ira funesta del medico salentino non ci è dato sapere.  Il clima di forte stress e pressione nel quale si trovano ad intervenire, ormai da diverse settimane, gli operatori sanitari di tutto il Paese, a causa della grave pandemia, sottoposti a turni massacranti, al reale pericolo di contagio, con seri rischi per la propria salute e per quella di chi si trovi a loro vicino, in grave carenza dei basilari dispositivi di protezione individuale, non costituisce in alcun modo, a nostro modesto parere, un’attenuante, né una qualsivoglia giustificazione a tali disdicevoli comportamenti da parte di chi è chiamato al totale rispetto del giuramento di Ippocrate e ad una rigorosa osservanza della deontologia professionale.

“L’Ordine dei Medici ha già informato il procuratore Capo della Repubblica di questo fatto. È stato avviato l’iter disciplinare che sarà il più severo e il più rapido possibile. Inoltre, mi presenterò a casa di questo signore che è stato aggredito per esprimere tutta la mia vicinanza e solidarietà”- ha così concluso, con grande rammarico,  De Giorgi.

Nel frattempo questa mattina sono nuovamente intervenuti i Carabinieri, che hanno denunciato a piede libero il medico, con le accuse di lesioni personali aggravate.

Nel rapporto all’autorità giudiziaria, i militari hanno scritto che l’aggressione è nata a seguito di una lite iniziata per futili motivi.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento