DAGLI ARRESTI DOMICILIARI, AL CARCERE

| 15 maggio 2020 | 0 Comments

(e.l.)______“Venite, ho appena commesso un omicidio“, ha detto al telefono nella tarda serata di ieri sera. Quando gli agenti delle Volanti della Questura di Brindisi sono arrivati a casa sua, di tutta fretta, hanno scoperto che non era vero, per fortuna, ma sono stati aggrediti, feriti a colpi di bastone, minacciati e insultati da quell’uomo di 44 anni, pregiudicato, già agli arresti domiciliari per atti persecutori nei confronti di un vicino di casa.

Su disposizione del pm di turno presso la Procura della Repubblica di Brindisi, si trova ora nella locale Casa Circondariale (nella foto).

Category: Cronaca

Lascia un commento