I SOLITI IGNOTI A TREPUZZI E DINTORNI, ORAMAI E’ DIVENTATA UNA ‘SERIE’ A CADENZA QUOTIDIANA

| 23 maggio 2020 | 0 Comments

di Francesco Buja______

Sono tornati. Hanno rubato nel periodo compreso fra lunedì e mercoledì di questa settimana in un appartamento in via Elia, a Trepuzzi, e lì si sono presentati ancora. I malviventi, molto probabilmente, sono gli stessi che hanno asportato anche dei giocattoli da quell’abitazione e strumenti agricoli e macchine per lavori edili dall’annesso deposito.

Questa volta hanno tentato di entrare in casa dalla porta retrostante (nelle foto sotto; nella foto di copertina, una scena del film “I soliti ignoti” di Mario Monicelli), che s’affaccia sulla campagna, in prossimità dei binari del treno, evidentemente per sfuggire all’occhio delle telecamere site nei dintorni di quell’appartamento. E allo sguardo di qualche passante.

Nei giorni scorsi infatti qualcuno avrebbe notato un tizio nell’abitazione ormai violata, accompagnato da un pitbull. I malviventi hanno smontato la serratura della porta che giorni fa, a differenza di altre, non era stata danneggiata, ma che questa volta hanno tentato anche di forzare.

 

Ieri leccecronaca.it scriveva di un fenomeno, questo dei furti in appartamento, che si registra anche a Casalabate, marina di Trepuzzi e Squinzano.

Oggi anche la conferma che i malviventi che operano nella zona tornino sul luogo del crimine, così come si sospetta per altro caso. Giorni fa non sarebbero riusciti ad asportare un tagliaerba dal deposito di via Elia, quindi hanno provato a impossessarsene forse nel pomeriggio odierno. Ma l’arrivo del proprietario dell’abitazione e del nipote li ha probabilmente costretti a fuggire. Ci riproveranno?

 

LA RICERCA nel nostro articolo di ieri

FURTI A TREPUZZI, UNA SITUAZIONE INSOSTENIBILE

 

.

Category: Cronaca

Lascia un commento