“Masks, No Kissing and a Little Kinky”, IL SESSO SICURO AI TEMPI DEL CORONAVIRUS SECONDO IL NEW YORK TIMES

| 16 Giugno 2020 | 0 Comments

di Maria Antonietta Vacca______

“Masks, No Kissing and a Little Kinky”. Non è uno scherzo, ci mancherebbe, su certi argomenti non si può scherzare. Ma – dopo tutte le informazioni scientifiche del caso – possiamo provare a sorriderci su.

E andiamo con ordine.

In primis, la notizia, data e commentata con dovizia dall’autorevolissimo quotidiano New York Times, a firma Tara Parker-Pope, riguardante incontri e sesso nel corso di una pandemia: i funzionari della sanità pubblica di New York City, infatti, hanno espresso in grande franchezza i nuovi consigli per le persone che cercano compagnia e intimità fisica durante la pandemia Convid 19, che negli Usa è ancora in pieno corso di svolgimento.

Perché?

“L’astinenza per la durata della pandemia non funzionerà. Tendiamo a non rifuggire dal dare consigli realistici alle persone”, ha detto il dottor Daskalakis.

Le linee guida aggiornate si aggiungono alle linee guida esistenti per un sesso più sicuro per ridurre il rischio di malattie e sono una risposta a centinaia di domande poste dai newyorkesi: “Non si può dire alla gente di smettere di essere umani”, cioè di non fare sesso per paura di beccarsi il virus.

Posto che due partner stabili, negativi al Coronavirus, possono fare sesso senza problemi e senza particolari accorgimenti, ovvio, se hanno seguito le raccomandazioni ampiamente rese note in tutti questi mesi, il problema si pone invece – nota la Parker-Pope –“per una persona sola, che voglia fare appuntamenti, incontri e sesso: mantenere le distanze sociali per evitare una malattia respiratoria potenzialmente letale sembra impossibile. Come ti incontri senza toccarti o baciarti? Come si fa sesso senza respirare il proprio partner e mettersi a rischio?”.

Pronti, ecco la soluzione delle autorità sanitarie dello Stato di New York, richiamata, sintetizzata e messa in evidenza nel titolo del pezzo: “Masks, No Kissing and a Little Kinky”.

Cioè, tradotto: “Mascherine, niente baci e un po’ stravagante”.

Insomma, il sesso sicuro fra due partner occasionali va fatto senza scambiarsi baci, indossando le mascherine e in modo un po’ stravagante, eccentrico, il termine ‘Kinky’ più o meno questo significa.

Certo, fare sesso senza baciarsi non è che sia bello, sembra ben altro.

Pure l’uso della mascherina nell’intimità sessuale appare diciamo così un tantino surreale, e magari dagli effetti controproducenti.

Come si fa a fare ehm certe cose ehm indossando la mascherina?

Rimane meglio, di liberare la fantasia, adottando quelle pratiche – alternative? – di situazioni creative, di cui noi Italiani siamo maestri.

Profetico, era stato, Ivano, con la sua Jessica, nel film “Viaggi di nozze” di Carlo Verdone:, che “a little kinky” aveva già reso egregiamente in romanesco, con tanto di occhialoni protettivi. Per la mascherina, ci stiamo attrezzando…

https://www.google.com/search?q=o+famo+strano&oq=o+famo+strano&aqs=chrome..69i57j0l7.3699j0j8&sourceid=chrome&ie=UTF-8

 

Category: Cronaca, Cultura

Lascia un commento