UNA VIA A LECCE PER LORENZO PALUMBO

| 18 giugno 2020 | 0 Comments

di Mario Spedicato_______

(C’è stata mercoledì 17 a Lecce la cerimonia di inaugurazione di due nuove vie cittadine, intitolate agli studiosi e docenti universitari Ennio Bonea e Lorenzo Palumbo.
Nelle rispettive cerimonie, un breve profilo degli studiosi è stato tenuto per Bonea da Carlo Alberto
Augeri e per Palumbo da Mario Spedicato, docenti presso l’Università del Salento.

Qui di seguito la BREVE BIOGRAFIA  di Lorenzo Palumbo mandataci dal professor Spedicato, che ringraziamo per la disponibilità)_______

Lorenzo Palumbo nasce a Palagiano (Taranto) il 15 febbraio 1929 e muore a Molfetta nel marzo del 2008. Nel Salento si è formato, avendo per lungo tempo soggiornato a Poggiardo, dove la mamma si è distinta in qualità di insegnante.

A partire dal 1976 ha avuto l’incarico dell’insegnamento di Storia dell’agricoltura presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi di Bari ed ha collaborato con diverse università italiane, tra cui quella del Salento è stata la più proficua.

Si è interessato di cinematica storica con indagini sui prezzi delle derrate agricole nei mercati di alcune piazze pugliesi, tra cui quelle di Lecce e Poggiardo.

Al basso Salento e agli uomini di quella terra ha dedicato gran parte delle sue ricerche, producendo volumi di grande interesse storiografico, tra cui Il massaro, zio prete e la bizzoca (Congedo 1989), Baroni ribelli e indocili vassalli (Bari 1996), La casa, le famiglie, i patrimoni (Edipan 2006).

Nel 1997 il comune di Surano gli conferisce la cittadinanza onoraria, qualche anno dopo anche il comune di Ortelle gli assegna il premio “Spighe di Grano”.

Nella sua carriera di docente universitario ha prodotto quasi trecento pubblicazioni, tra monografie, saggi e contributi su riviste scientifiche nazionali ed estere. Tra tutte va segnalato il volume Quadri territoriali, equilibri sociali e mercato nella Puglia del ‘700 (Congedo 1987). Ha collaborato con l’Accademia dei Lincei e quella dei Georgofili.

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento