TRUFFA PER STRADA, DENUNCIATA COPPIA DI ROMENI

| 22 luglio 2020 | 0 Comments

di Francesco Buja______

Si fingevano sordomuti per farsi donare dai passanti un po’ di soldi  per una fantomatica associazione benefica. Lo stratagemma, attuato ieri mattina nel centro storico di Lecce, è costato la denuncia a piede libero  per truffa aggravata a un romeno di 22 anni e a una sua connazionale, ventenne. I due sono stati fermai dagli agenti della Polizia locale (nella foto, il Comando di Viale Rossini) in corso Vittorio Emanuele.

Gli esponenti delle forze dell’ordine, che erano di pattuglia in bicicletta, erano stati allertati da alcuni cittadini a cui non pareva convincente la questua dei due giovani. E infatti, durante il controllo si è avvicinato agli  un uomo che poco prima aveva consegnato ai falsi sordomuti del danaro, la cui restituzione il tizio ha preteso e ottenuto. E poi al Comando della Polizia locale ha sporto denuncia per truffa. Grazie all’aiuto della “volanti” della Polizia di Stato si è accertato che la finta sordomuta fosse già stata denunciata per lo stesso tipo di reato presso la questura di Rimini il 2 settembre dell’anno scorso.

Risultano anche altre segnalazioni della coppia all’opera nella provincia leccese attraverso i social network.

 

 

 

 

 

Si fingevano sordomuti per farsi donare dai passanti un po’ di soldi  per una fantomatica associazione benefica. Lo stratagemma, attuato ieri mattina nel centro storico di Lecce, è costato la denuncia a piede libero  per truffa aggravata a un rumeno di 22 anni e a una sua connazionale, ventenne. I due sono stati fermai dagli agenti della Polizia locale in corso Vittorio Emanuele. Gli esponenti delle forze dell’ordine, che erano di pattuglia in bicicletta, erano stati allertati da alcuni cittadini a cui non pareva convincente la questua dei due giovani. E infatti, durante il controllo si è avvicinato agli  un uomo che poco prima aveva consegnato ai falsi sordomuti del danaro, la cui restituzione il tizio ha preteso e ottenuto. E poi al Comando della Polizia locale ha sporto denuncia per truffa. Grazie all’aiuto della “volanti” della Polizia di Stato si è accertato che la finta sordomuta fosse già stata denunciata per lo stesso tipo di reato presso la questura di Rimini il 2 settembre dell’anno scorso. Risultano segnalazioni della coppia nella provincia leccese attraverso i social network.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento