AI DOMICILIARI CON L’ACCUSA DI RAPINA

| 15 settembre 2020 | 0 Comments

(e.l.)______Nella tarda serata di ieri, un equipaggio delle Volanti della Questura di Lecce è intervenuto in soccorso di una donna aggredita dal suo ex compagno che, dopo l’ennesimo litigio, si è impossessato delle chiavi dell’auto della donna per darsi alla fuga.

La donna, visibilmente scossa e con i vestiti lacerati ha raccontato di essersi recata presso l’abitazione del suo ex fidanzato, un 37enne residente nella provincia di Napoli, con il quale aveva avuto una relazione sentimentale, interrotta da una settimana, per chiarire alcuni aspetti. Dall’incontro, poi, è nato un litigio dove l’uomo, aggredendola fisicamente, pretendeva di consultare il telefono cellulare. Ricevendo una risposta negativa, rovistava all’interno della borsa alla ricerca del telefono, ma non lo trovava; si impossessava, quindi, delle chiavi dell’auto della ex, a bordo della quale fuggiva via.

L’uomo è stato rintracciato e fermato dalla Polizia di Stato poco tempo dopo nei pressi dell’abitazione della donna, dove aveva parcheggiato da qualche minuto l’auto sottratta in precedenza. Nelle tasche celava il cellulare della ex, probabilmente trovato in auto.

Alla luce di quanto accaduto, ultimati gli accertamenti, il 37enne è stato arrestato per rapina e, come disposto dal pm di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, posto agli arresti domiciliari.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento