«La caccia non è uno sport». #iostoconflavioinsinna

| 30 dicembre 2020 | 0 Comments

(Rdl)______Tre giorni fa, durante la popolare trasmissione di Rai 1 “L’eredità”, il conduttore, l’attore Flavio Insinna, uno dei volti televisivi più popolari, ha affermato nel corso del programma: «La caccia non è uno sport».

Una sacrosanta verità: la caccia non è uno sport, è una guerra, è un’inutile crudeltà, come leccecronaca.it sostiene e documenta da anni.

In questi ultimi giorni, il presidente dell’associazione dei cacciatori, la Federcaccia, Massimo Buconi, ha intrapreso una serie di iniziative contro Flavio Insinna e il suo programma: dalla minaccia di azioni legali, alla richiesta di intervento alla Commissione parlamentare di vigilanza sul sistema radiotelevisivo, all’organizzazione di una sorta di boicottaggio.

In queste ultime ore, sui social Massimo Burioni e i suoi cacciatori sono stati letteralmente sommersi da una valanga di reazioni a favore di Flavio Insinna e contro la caccia.

Può essere tutto questo, che intanto è una dimostrazione di cosa pensi al riguardo la stragrande maggioranza degli Italiani, un momento fondamentale del percorso che dovrà portarci nel prossimo futuro ad abolire del tutto la caccia.

La redazione di leccecronaca.it  che da anni è impegnata attivamente in tal senso, unisce la propria solidarietà a Flavio Insinna a quella espressa da decine di associazioni ambientaliste e milioni di Italiani.

 

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento