2 A 1 A VICENZA, IL LECCE RIPRENDE LA CORSA E INIZIA NEL MIGLIORE DEI MODI LA VOLATA FINALE VERSO LA SERIE A

| 17 aprile 2021 | 0 Comments

di Mattia Ala_______

Il Lecce riprende la corsa verso la Serie A  battendo 2-1 il Vicenza al Menti (nella foto di copertina).

Vediamo insieme i momenti salienti del match:

PRIMO TEMPO. Formazione tipo per il tecnico del Lecce  Eugenio Corini (nella foto  sopra), mentre, dall’altro lato, Di Carlo ritorna al 4-3-1-2, modulo  speculare a quello degli ospiti, con Giacomelli a supporto della coppia Jallow-Gori.

Prima della partita il Vicenza omaggia Piermario Morosini, calciatore legato al club veneto scomparso il 14 aprile 2012.

Al minuto 4 occasione per i giallorossi con un tiro di Hjulmand abbondantemente fuori dai pali di Grandi.

Pochi minuti dopo colossale opportunità sempre per la squadra di Corini: Coda serve Pettinari, L’ex Trapani dribbla Grandi e conclude a porta vuota , ma il centrale biancorosso Pasini sulla linea salva il risultato.

Al minuto 16 ci provano i padroni di casa con un piazzato di Rigoni che si spegne fuori dalla porta di Gabriel.

Al minuto 20 ancora Vicenza nell’area di rigore avversaria: Gori stretto in una morsa prova invano  a beffare Gabriel con la punta del piede.

Verso la mezzora i veneti si divorano la marcatura con la traversa di Padella di testa da calcio piazzato.

Prima della fine della prima frazione di gioco ci riprovano i salentini, prima con un sinistro di Hjulmand, e poi con una punizione potente ben calciata  da Henderson, ma il gol non arriva.

 

SECONDO TEMPO.

Al minuto 50  arriva il vantaggio del Lecce: Majer dalla destra serve rasoterra Pettinari (nella foto), che di rapina anticipa il difensore avversario e beffa Grandi sul primo palo.

Al minuto 52 i giallorossi  vicini al raddoppio: conclusione centrale di Coda respinta da Grandi, sulla ribattuta arriva Bjorkengren che spara alto.

Dieci minuti dopo i padroni di casa rimettono il match sui binari giusti: tiro di Jallow che a causa della deviazione di Meccariello batte Gabriel.

Al minuto 67 nuovo vantaggio dei ragazzi di Eugenio Corini: bellissima azione confezionata sull’asse PettinariCoda-Henderson (nella foto), con lo scozzese che conclude di destro all’angolino di Grandi.

Al minuto 72 attimi di paura a causa di uno scontro violentissimo fra Maggio e Giacomelli.

Ad avere la peggio è il calciatore di Vicenza, che dopo un colpo alla testa, perde conoscenza per qualche minuto, salvo poi riprendersi fortunatamente poco dopo.

Prima della fine del match due occasioni per parte, ma il gol non arriva.

Finisce così, tre punti preziosissimi in chiave promozione per il Lecce, che nonostante la vittoria della Salernitana in extremis, quindi sempre distante una sola lunghezza, rimane ancora padrone del proprio destino.

 

 

 

 

 

 

 

Category: Sport

Lascia un commento