VICENDA BOCCACCESCA AD ALEZIO, UOMO DERUBATO DA DUE BELLE RAGAZZE CHE GLI PROMETTEVANO SESSO

| 12 Maggio 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Più che la penna di un militare che redige un rapporto burocratico, o quella del cronista che deve mettere giù un articolo di giornale, ci vorrebbe la penna di Giovanni Boccaccio per raccontare una vicenda che sembra uscita pari pari dal ‘Decameron’, in versione contemporanea e salentina.

Ci proviamo, a riferire in qualche modo (nella foto, Ninetto Davoli nei panni di Andreuccio da Perugia nel film di Pier Paolo Pasolini).

 

E’ accaduto ieri pomeriggio ad Alezio. Tutto comincia quando un uomo che stava lavorando nel suo ufficio si è visto davanti due ragazze, una di vent’anni, e una più piccola d’età, si scoprirà poi minorenne, che conosceva di vista.

Dall’iniziale pretesto, la conversazione si è fatta presto più confidenziale, quando le due hanno proposto prestazioni sessuali, e mentre promettevano e blandivano il malcapitato, via via si avvicinavano fisicamente  sempre di più a lui.

Ad un certo punto però, all’improvviso come erano arrivate, se ne sono andate.

Rimasto solo e ripresosi dal comprensibile turbamento, l’uomo si è accorto di non avere più la fede d’oro al dito e l’orologio al polso.

Allora è andato a raccontare quanto era successo ai Carabinieri.

Una pattuglia già in servizio di controllo del territorio, poco dopo ha rintracciato le due donne, che sono state fermate e sottoposte a perquisizione, eseguita da personale femminile.

Avevano ancora con sé l’anello e l’orologio, rubati da poco e prontamente restituiti alla vittima del raggiro.

La ragazza  e la minorenne sono state identificate e denunciate a piede libero.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento