MODA / MODE – FRACASSO DA ECOBONUS

| 22 Maggio 2021 | 0 Comments

di Elena Vada______

A primavera inoltrata, finalmente, anche a  Torino, è arrivato il caldo e siamo, quindi, su terrazzi e balconi, a curare piante verdi o fiorite. I gerani si affacciano e noi tutti, pure, liberati (o quasi) dall’ incubo Covid. Ci salutiamo, da ringhiera a ringhiera. Finalmente, oltre i saluti, possiamo prendere un caffè insieme, tra ” vecchie vacinadas”, senza mascherina.

“Buon giorno generale, sempre alle prese con i suoi memoriali di guerra?”.
Non risponde. “Generaleee… tutto bene?”
Non risponde.

Si affaccia la signora Elvira, sua moglie, che mi racconta della sordità del marito, infilandogli gli apparecchi auricolari, nelle orecchie. Poi, fa cenno al frastuono che vige nel nostro rione (e non solo) per i lavori di ristrutturazione dei condomini.

Stiamo facendo il famoso “cappotto”,  finanziato dall’ Ecobonus Governativo: 110%, su queste opere per l’ efficienza energetica. Sapete tutto, in merito, vero?

Qui a Torino, da due mesi, viviamo tra cantieri, ponteggi, strutture e conseguenti deviazioni stradali di veicoli e pedoni. Ma, il peggio, è il rumore assordante, che inizia alle otto del mattino, per finire alle diciotto di sera. Come descriverlo?!

Martello pneumatico ad oltranza, mazzetta che batte, i materiali di risulta che precipitano, dal decimo piano,  nel container, attraverso il canalone di tubi di plastica… Hanno smantellato la facciata dei tre palazzoni… e stanno ripristinando tutto, secondo le norme vigenti.

Quando finirà, questo tormento? Ma le chiacchiere, dopo le diciotto, scorrono come fiumi in piena, dai balconi. Pettegolezzi, commenti… Gli argomenti sono i più svariati: spettacoli televisivi, politica, cronaca…

“A proposito – dice l’amica Lella – il direttore di leccecronaca.it ti ha licenziato, Elena?”

“Malpensante! – rispondo – non avevo  niente da raccontare. Niente su di te, ma ora che ti sei tinta i capelli “azzurri” e, balli latino-americano, sulle note di “Vacinada” di Checco Zalone, vuol dire che ricomincio e dico pure che sei ingrassata…Questo, risulta dalla tua “prova costume”.

 

Ed ecco, le vicine di casa, scatenarsi nel descrivere la loro “dieta miracolosa”, per dimagrire velocemente.

Il generale a riposo,   alza il capo e, guardandoci, mormora: “Pensate alla salute, donne!..

Quanta fame durante la guerra, e ringraziavo, quando potevo mangiare rape…” Gli auricolari funzionano bene, e, puntuale, arriva la saggezza del signor generale, che ci mette tutte d’accordo e sull’attenti. Dieta mediterranea, con qualche ridimensionamento, nelle dosi.

Che ne pensate, voi?!

 

 

 

Category: Costume e società, Cronaca

Lascia un commento