I POLIZIOTTI INTERCETTANO AUTO SOSPETTA SULLA LECCE-BRINDISI, UN ARRESTO DOPO UN LUNGO INSEGUIMENTO

| 29 maggio 2021 | 0 Comments

(e.l.)______Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato della Questura di Lecce hanno arrestato un uomo di 46 anni di Bari, Domenico Lucchesi, con numerosi precedenti, con le accuse di resistenza a pubblico ufficiale, detenzione di arnesi atti allo scasso, lesioni e omissione di soccorso.

Erano con lui un uomo di 54 anni di Bari, denunciato a piede libero, e altre due persone, che sono riuscite a scappare e la cui posizione è in corso di ulteriori accertamenti.

 

Erano a bordo di una Audi A3 di colore nero, intercettata da una pattuglia della Polizia sulla superstrada per Brindisi, mentre viaggiava a forte velocità in direzione Lecce, e a lungo inseguita, perché il conducente non si era fermato all’ALT, intimato in quanto una macchina diverse volte segnalata in zone colpite da furti in appartamento

La folle corsa finiva a Tuturano quando l’Audi, a causa dell’alta velocità, si è scontrata con un furgone. Il tentativo di fuga è proseguito poi a piedi nelle campagne circostanti, dove il Lucchesi è stato bloccato e arrestato, mentre solo uno dei suoi tre presunti complici è stato rintracciato, e, come detto denunciato a piede libero.

Le persone occupanti il furgone, due uomini e una donna, sono stati soccorsi  dai sanitari del 118, in particolare la donna veniva trasportata in ospedale a Brindisi per ulteriori accertamenti.

Nell’Audi sono stati ritrovati numerosi arnesi da scasso (nella foto), fra cui: un sollevatore idraulico a carrello in metallo, un flessibile; tre dischi per flessibile; due ‘piede di porco’, quattro cacciaviti.

Su disposizione dell’autorità giudiziaria, il Lucchesi, che era al volante, è stato rinchiuso nel carcere di Borgo San Nicola.

 

Category: Cronaca

Lascia un commento