IL LECCE AGGUANTA IN EXTREMIS LA PRIMA VITTORIA: AL VIA DEL MARE ALESSANDRIA BATTUTA 3-2

| 18 settembre 2021 | 0 Comments

(m.a.)______

Vittoria al cardiopalma per il Lecce  contro un’Alessandria, rimasta in dieci a causa dell’espulsione di Di Gennaro,  che si arrende solo nei minuti finali.

Al Via del Mare i giallorossi vincono per 3-2.

Vediamo insieme i momenti salienti della partita:

PRIMO TEMPO.  Primi dieci minuti di gara senza emozioni, con le due formazioni che si studiano.

Tra il minuto 10 e il minuto 11 i salentini si affacciano per la prima volta in area di rigore avversaria, coi tentativi di Olivieri e Di Mariano che vengono però intercettatati dai difensori avversari.

Al minuto 12  i padroni di casa passano a condurre: sugli sviluppi di un corner calciato magistralmente da Majer, Tuia svetta su tutti e di testa  trafigge l’estremo difensore piemontese.

Lecce in vantaggio e secondo gol stagionale per l’ex Benevento, dopo quello messo a segno a  Parma in Coppa Italia.

Neanche il tempo di esultare che arriva subito  la doccia gelata per i ragazzi di Baroni: Corazza, approfittando di una sbavatura della difesa  giallorossa con Gallo che svirgolando il pallone  involontariamente lo serve, gela  Gabriel con una bella conclusione di  destro in diagonale.

Pari dell’Alessandria.

Al minuto 19 la squadra di Moreno Longo si divora la seconda marcatura con un colpo di testa  di Mustacchio respinto da Gabriel.

Al minuto 27 altro calcio d’angolo a favore del Lecce e Tuia nuovamente colpisce bene  di testa, ma questa volta il centrale romano non inquadra lo specchio della porta difesa da Pisseri.

Al minuto 41 altra opportunità per i giallorossi: suggerimento in verticale di Majer per Olivieri che innesca   Gargiulo in mezzo, ma la zampata  dell’ex Cittadella viene intercettato dalla retroguardia  grigia.

Prima della fine della prima frazione di gioco, il Lecce ci prova ancora  in serie con Di Mariano, Gargiulo e Majer, ma il gol non arriva.

Finisce qui il primo tempo.

 

SECONDO TEMPO.

Tra il minuto 50 e 51 il Lecce ci prova  due volte con Di Mariano, ma in entrambi  i casi l’ala palermitana non crea problemi a Pisseri.

Al minuto 53 flipper impazzito in area di rigore  ospite, tentativi in serie di  Lucioni e Coda ma il gol non arriva.

Pochi minuti dopo i ragazzi di Longo si portano inaspettatamente in avanti: assist al bacio di Mustacchio per Ba, bravo a inserirsi alle spalle dei difensori  e a beffare Gabriel.

Al minuto 68 altra occasione per i salentini: sponda di Coda per Rodriguez, controllo perfetto dello spagnolo, meno la conclusione, imprecisa.

Al minuto 71 ci riprovano i giallorossi con un tiro di Calabresi, deviato.

Poco dopo sempre il Lecce si porta in avanti: Di Mariano pennella in mezzo per Coda, colpo di testa dell’Hispanico intercettato con qualche difficoltà da Pisseri.

Ma è solo questione di tempo, al minuto 87 infatti  i  padroni di casa trovano la via del gol con un destro all’angolino di Pablito Rodriguez , imprendibile per Pisseri.

Primo gol stagionale per il talento ex Real Madrid, invocato a gran voce dai tifosi.

E’ finita qui? Macché….

Ad un soffio dal fischio finale Coda, servito da Lucioni in area  sugli sviluppi di una punizione, insacca e trova il gol vittoria facendo esplodere il Via del Mare. Lecce in vantaggio per 3-2.

Finisce qui.

Bisognava vincere, e così è stato. il Lecce trova i  primi tre punti stagionali all’ultimo respiro grazie alle giocate dei suo due bomber Massimo Coda e Pablo Rodriguez .

Adesso però non c’è tempo da perdere, martedì sera i salentini sono attesi dalla sfida in casa del Crotone per il primo turno infrasettimanale del campionato.

 

Category: Sport

Lascia un commento