SMALTIVANO RIFIUTI PERICOLOSI IN UNA DISCARICA ABUSIVA, OPERAZIONE DELLA GUARDIA DI FINANZA A CASTELLANETA, DUE PERSONE DENUNCIATE – photogallery

| 13 ottobre 2021 | 0 Comments

(e.l.)_____Come se niente fosse, nonostante studi copiosi e pratiche dimostrazioni, sulla pericolosità per la salute di tutti, c’è chi continua imperterrito a smaltire, nascondere, interrare, o bruciare rifiuti, anche quelli classificati come pericolosi, con grave danno per ambiente, flora e fauna, esseri umani compresi, soprattutto nel nostro desertificato e martoriato Salento, e zone limitrofe.

Siamo grati alle Forze dell’Ordine, Carabinieri – della Forestale e dei NAS – Polizia di Stato, e ai magistrati, attivamente impegnati a contrastare il triste, se non drammatico fenomeno.

Ieri militari della Guardia  di Finanza del Gruppo di Taranto hanno scoperto all’interno di un terreno nel territorio di Castellaneta un grosso capannone in ferro adibito a ricovero di balle di fieno, nel cui interno vi erano accatastati diversi cumuli di rifiuti (nelle foto).

Gli immediati approfondimenti eseguiti sul posto hanno consentito di accertare che il capannone, ceduto in fitto dal proprietario ad altra persona, senza peraltro aver regolarizzato la registrazione del contratto, veniva illecitamente utilizzato anche per lo stoccaggio di pneumatici usati, di scarti della lavorazione del pellame e dell’industria tessile, materiali quest’ultimi classificati quali rifiuti speciali pericolosi ai sensi della vigente normativa in materia ambientale.

Sia il terreno, sia il capannone, per un’estensione complessiva di seicento metri quadri sono stati, sottoposti a sequestro, unitamente ai rifiuti, quantificati in duemilaquattrocento metri cubi.

Il proprietario del terreno e l’affittuario del capannone sono stati entrambi denunciati a piede libero all’Autorità Giudiziaria, in concorso tra loro, per i reati di abbandono incontrollato di rifiuti e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

______

LA RICERCA nel nostro ultimo articolo di cronaca sull’argomento, dell’ 8 ottobre scorso

COLTI SUL FATTO A SMALTIRE ILLECITAMENTE RIFIUTI

 

Category: Cronaca

Lascia un commento