DUE PERCORSI NATURALI DEDICATI ALLA LUNA A MARITTIMA DOMENICA 15 E LUNEDI’ 16

| 11 maggio 2022 | 0 Comments

 

(Rdl) ______  “All’ascolto, la sinfonia della primavera ci risuona dentro, tocca nel profondo e ci risveglia in spazi riposti, mondi lontani, accantonati in qualche regione antica della nostra mente. Risvegliandoci ci appare meravigliosa e terapeutica”.

Così gli organizzatori KMTEMPO ZERO e Il Giardino dei Suoni spiegano i due percorsi naturali dedicati alla Luna, nel lembo di terra del parco Otranto/S.Maria di Leuca nella zona di Marittima che sarà al massimo della sua bellezza.

E poi aggiungono:  “Abbiamo scelto di proporlo domenica 15 maggio e lunedì 16 maggio per favorire il maggior numero di partecipanti a questa esperienza, a differenza delle passeggiate di KMTEMPOZERO questa volta si raccoglierà i suoni che la natura offre, sotto la guida di Giovanni Corvaglia (nella foto di copertina, ndr), musicista e produttore di ambienti e atmosfere musicali.

 

Il tema è il paesaggio sonoro naturale verso cui è tempo di dedicare maggiore attenzione, per ricollegarci con le vibrazioni naturali che sono la nostra stessa natura. L’esperienza coinvolge tutti i sensi e per il gusto Roberto Aloisi proporrà frutti di stagione.

All’imbrunire il cielo si dipinge di colori prima del tramonto, una visione suggestiva accompagnata dal paesaggio sonoro della natura.

 

Domenica 15 maggio appuntamento alle 18.00, inizio del percorso alle 18.30 per arrivare puntuali alle 19.18 al punto più alto del parco, per salutare la visione dell’apparire della luna sul mare.

Visto l’orario chi vuole potrà portarsi un panino da consumare prima della seconda parte del percorso.

Altra camminata per arrivare alle 20.30, al chiaro di luna, nello spazio in cui Silvio Carella, Musicista di Hand Pan presenterà il suo progetto musicale VIBRATION SOUL 40 minuti di musica in uno spazio suggestivo e acusticamente accogliente. Fine del percorso previsto alle 21.30.

 

Secondo appuntamento lunedì 16 maggio, la Luna sorge alle 20.37, appuntamento alle 19.00 per iniziare il percorso alle 19.30 accompagnati ancora dalla luce e dai colori all’imbrunire, raggiungeremo il punto più alto del parco a salutare il sorgere della luna sul mare.

Ospite sarà Imran Khan, in tournè fra Germania, Francia e Salento, musicista e compositore di livello internazionale, Virtuoso di Sitar, appartenente alla famosa stirpe della scuola di musica Gharana Sikar che ha formato i più grandi musicisti della musica classica indiana, è il rappresentante della nona generazione di questa scuola.

Accompagnerà la visione con il suono della sua musica meditativa a 432hz. Silenzi, Suoni e visioni.

 

Posti limitati e prenotazione necessaria. Info 3496730936

 

 

Un live soundscape che sta nella combinazione di elementi antichi e moderni in equilibrio.

Questo l’evento in programma invece mercoledì 25 maggio alle 21 a Spongano al teatro sotterraneo dell’ipogeo Bacile, in piazza Bacile

Il primo elemento è lo spazio del teatro sotterraneo dell’ipogeo Bacile (foto sopra ), una cattedrale laica da un silenzio antico. Un silenzio pieno di vita passata le cui vibrazioni sono ben impresse nell’aria per le orecchie che lo sanno ascoltare, in silenzio.  Una cassa armonica fatta di roccia, pietra e terra dove il suono rimbalza e si diffonde colorato dai riverberi naturali, il suono materia invisibile che si amalgama con la materia visibile.

Giovanni Corvaglia, pioniere fin dagli anni Settanta nella musica elettronica, ideatore de “Il Giardino dei Suoni”, un sistema musicale che si spinge, anche, nel territorio inesplorato del marketing del suono, produttore e sound design, oggi compone e produce atmosfere e paesaggi sonori, concetti che vanno al di là della normale concezione di musica a cui siamo abituati.

“Posso dire che ho imparato a suonare il Silenzio  – dichiara – grazie al Silenzio dell’Ipogeo Bacile.  Ho realizzato un concetto che ho perseguito per un’intera vita, nel percorso musicale. Il Silenzio come una tela bianca e i miei suoni pennellate di colori a riempire lo spazio. Una modalità più vicina alla pittura e alla scultura. Il silenzio è la condizione prima per ascoltare e fare musica, senza è rumore.

Assieme a Imran Khan abbiamo iniziato un percorso musicale che dura da tre anni alla ricerca del suono dell’anima, è un progetto musicale per la meditazione, di cui sto curando la produzione e l’atmosfera”.

Il maestro Imran Khan è musicista e compositore di livello internazionale. Virtuoso di Sitar, appartenente alla famosa scuola di musica Gharana Sikar che ha formato i più grandi musicisti della musica classica indiana, è il rappresentante della nona generazione di questa scuola.

Ha iniziato la sua formazione in Sitar all’età di 6-7 anni, con anni di duro lavoro, l’analisi creativa, attenta e la sua dedizione totale allo studio e alla pratica dello strumento, ha sviluppato uno stile unico che si distingue per il suo fine senso sur e laya (melodia e ritmo).

Il LiveSoundscape si sviluppa in due parti: la prima affidata a Giovanni Corvaglia con le sue pitture sonore e la seconda parte a Imran Khan col suono del suo Sitar.

Ipogeo Bacile – Spongano -mercoledì 25 maggio alle 21 – Posti limitati e prenotazione anticipata – info:349/6730936

 

 

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento