SUL ‘Taccuino’ UNA SERATA DA ARTISTI PER RICORDARE QUELLI CHE ONORARONO IL SALENTO, A LECCE SABATO 4

| 1 Giugno 2022 | 0 Comments

di Raffaele Polo  ______

Quello di sabato 4 giugno è un appuntamento particolare: nella Galleria ‘A.r.c.a.’ di via Palmieri 28 a Lecce si incontrano i più importanti artisti del Salento. In un appuntamento – che inizia alle ore 20.00 – senza confini geografici o limiti di tempo, spaziando in quel meraviglioso mondo che è l’Arte, dove tutto è possibile.

L’occasione è data dalla presentazione del libro ‘L’Arte nel Salento – Taccuino introduttivo’ edito da Raggio Verde e impostato sui miei ‘pezzi’ scritti su  leccecronaca.it negli ultimi tempi.

E non è un caso che proprio dalla prestigiosa testata diffusa via Internet, vengano questi ‘Taccuini’, fiore all’occhiello de Il Raggio Verde, accompagnati, in questo caso, dall’amichevole intervento di Giuseppe Puppo, direttore del quotidiano e validissimo sostenitore della Cultura salentina.

(nella foto, la prima presentazione del libro il 9 aprile scorso nella Chiesa Madre di Melendugno, dove sono custoditi alcuni capolavori di Aprilis Petrachi, tra i tanti artisti contemplati nel Taccuino e spesso dimenticati) .

 

Sono parecchi i nomi che si susseguono, in ordine alfabetico, in questa singolare rubrica che ho voluto impostare su due rigide direttive: anzitutto il fatto che tutti i nomi citati, purtroppo, appartengono ad artisti defunti.

Di loro è rimasta la memoria e la testimonianza delle opere che sono a disposizione, in tutte le varie sedi, a confermare genialità e capacità degli autori.

 

E poi, un insistito tentativo di evidenziare anche gli artisti meno conosciuti ma non per questo meno validi, che il nostro territorio continua a trascurare o addirittura ad ignorare.

Non è un discorso facile quello della ‘divulgazione culturale’: ci accorgiamo, da subito, di saperne poco, pochissimo di tutto quello che ci circonda ed è stato realizzato con maestria nei tempi andati. Magari, qualche nome lo abbiamo sentito pronunciare nelle rare volte che i nostri discorsi sono sconfinati in argomenti che non fossero calcio, politica e gastronomia… Ma poi ci accorgiamo che le informazioni, le occasioni, gli spunti che ci condurrebbero a conoscere i nostri artisti conterranei, sono veramente pochissimi, soffocati dalle infinite ‘nullità’ che ci pervengono, con ogni mezzo, attraverso i ‘media’ e rischiano di soffocarci…

 

Bene ha pensato, allora, Mario Passabì, anima attiva e coinvolgente della storica galleria leccese, di far confluire tutti i più importanti artisti salentini in un unico appuntamento dove saranno proprio loro, una volta tanto, ad avere gli onori del ricordo e del nostro plauso. Come si fa, allora, a trascurare questo appuntamento?  Pensate: saremo in compagnia di Agesilao Flora, Gianserio Strafella, Gioacchino Toma. Ma anche di Edoardo De Candia, Amerigo Buscicchio, Vincenzo Ciardo. E ri-scopriremo Antonietta Lande, Rita Franco, Franco Corlianò. E tanti, tanti altri nomi che hanno illuminato il nostro Salento. Ci chiederemo chi è Giuseppe Nicolardi e Aprilis Petrachi… Insomma, le sorprese non mancheranno e torneremo a casa orgogliosi di essere parte di una Terra così generosa anche nel campo della Cultura e dell’Arte.

Chi l’avrebbe mai detto?

 

Category: Cultura, Eventi, Libri

Lascia un commento