NOTE D’ARTE / DARTEWEEK A LECCE DA GIOVEDI’ 7

| 2 Luglio 2022 | 0 Comments

di Raffaele Polo ______

Inizia giovedì 7 luglio Darteweek, la Settimana dell’Arte a Lecce, organizzata da Dartestudio, che si protrae al 14 luglio 2022 con un allestimento diffuso in città.

Si tratta di rassegne e mostre di pittura, installazioni e scultura, allestite nel centro storico leccese: Palazzo Turrisi, Fondazione Palmieri, Must, ex Conservatorio Sant’Anna. All’interno della rassegna dall’11 al 20 luglio presso la Galleria Maccagnani si presenta “Malìe”, mostra personale di pittura di Vittorio Tapparini.

 

Nella serata del 9 luglio dalle 18.30 a Palazzo Turrisi è in programma la tavola rotonda di presentazione di Darteweek. Intervengono Valerio Terragno (storico dell’arte), Giorgia Salicandro (giornalista), Cesare Vernaleone (giornalista), Claudio Casalini (gallerista) e Andrea Tapparini di Darte Studio, curatore della manifestazione che così sintetizza questa iniziativa: “Darteweek è la prima edizione di un progetto internazionale che punta ad una continuità nel capoluogo salentino e ospita una selezione di oltre 60 artisti che provengono da realtà diverse e lontane, città italiane, europee ed extraeuropee. Con oltre 180 opere costruite con linguaggi e tecniche differenti, Darteweek intesse una rete d’arte contemporanea che attraverserà la città in differenti ‘contenitori’. A latere delle mostre ci saranno anche eventi letterari e musicali”.

 

Tutte le rassegne apriranno simultaneamente alle 19 del 7 luglio (e chiuderanno il 14 luglio 2022) e ospiteranno vari appuntamenti (ingresso gratuito; orari di apertura: mattina dalle 11 alle 13 e pomeriggio dalle 17 alle 21.30), mentre la personale alla Maccagnani aprirà l’11 alle 18.30 e chiuderà il 20 luglio 2022 (orari di apertura: dalle 10 alle 13 e dalle 18 alle 22).

 

Ecco il programma completo della manifestazione:

 

La rassegna FUTURA, allestita al Must, museo storico di Lecce in via degli Ammirati vedrà l’incontro con gli artisti l’8 luglio alle 18.30: ospita lo spazio più contemporaneo e si presenta come la proposta di una zona franca dove è la proiezione utopica a disegnare ciò che ancora non esiste.

 

La rassegna IMAGO, allestita a Palazzo Turrisi in via Marco Basseo vedrà l’incontro con gli artisti il 9 luglio alle 18.30 con una serata evento: è dedicata all’immagine del mondo come frutto della più genuina visione di un artista. Lui infatti mette sulla tela la sua personalissima lettura della realtà. Dunque è lo spazio dove la corresponsione tra reale e disegno, tra tratto e immagine vera delle cose è limitato. Non ci sono regole né frontiere al volo della visione inconscia dell’artista.

 

La rassegna DEJAVÙ, allestita alla Fondazione Palmieri in vico dei Sotterranei vedrà l’incontro con gli artisti il 10 luglio alle 18.30: è dedicata alla rappresentazione di visioni legate al ricordo, alla percezione di qualcosa che potrebbe essere già avvenuto, o è forse solo nella mente. È la tela bianca a tirar fuori il sortilegio incantato di questa proiezione, l’artista come uno sciamano rivela una materia interiore che arriva da chissà dove e chissà perché. E si fa artefice di un sortilegio, demiurgo che dà densità ariosa ad un’allucinazione.

 

La personale MALÌE di Vittorio Tapparini, allestita presso la Galleria Maccagnani in Corso Vittorio Emanuele II verrà inaugurata l’11 luglio alle 18.30: propone le ultime collezioni pittoriche, surreali e incantate dalla natura dell’artista leccese che appare in “Darteweek” come ospite trainante della manifestazione, come colui che introduce e accompagna, con le sue narrazioni pop mediterranee e contemporanee, la poliedrica carovana di artisti all’incontro con il genius loci della città di Lecce.

 

La rassegna AURORA è l’allestimento ospitato nel palazzo dell’ex  Conservatorio di Sant’Anna, in via Libertini e vedrà l’incontro con gli artisti il 12 luglio alle 18.30: riprende l’idea di una resurrezione. Se la Parte 1, nello scorso dicembre 2021, era legata alla rinascita che seguiva alle peggiori stagioni della pandemia, qui nella Parte 2 si maneggia la materia impercettibile della nuova alba che ogni artista ritrova all’esordio di una nuova creazione. Un rinascimento perenne è la stagione vagheggiata dal creativo, e il regalo è l’aurora di ogni opera nuova.

 

Gli artisti partecipanti alle rassegne:

 

italiani e internazionali:

Michele Affatato – Giulia Aversente – Alfonso Baja – Teresa Bellini – Valentina Boschetti – Sara Bresolin – Sonia Bukhgalter – Sara Cafarelli – Paolo Cantù Gentili – Daniele Carta – Mirko Cinotti – Maria Lucia Ciracì – Franco Corsi – Salvatore Dangelo – Debora Di Murro – Paolo Di Marco– Lilith Divine – Francesca Donateo – Giulia Galbiati – Giuliano Gentile – Marika Grassano – Cinzia Inglese – Francesco Iunco – Eva Krajnovic – Daniele Laera – Leonardo Lanzolla – Francesco Leuce – Laura Lo Forte – Valentina Mistretta – Silvia Moscato – Matteo Nebuloni – Chiara Olivan – Marco Papini – Maria Teresa Pedicini – Carlo Alberto Perillo – Marco Pierini – Francesca Jennifer Puzzo – Ezio Ranaldi – Luca Ripamonti – Elizeth Rodriguez – Guido Sammarchi – Sonia Sciamanna – Massimiliano Sciuccati – Zyedi Shtraza – Stefania Turco – Giulia Viezzoli – Sergio Villa;

 

pugliesi: Mariapaola Lillo – Francesca Malatesta – Andrea Pascale – Serena Manca – Antonio Massafra – Sophie Kaiser – Marco Saracino – Piermatteo Vantaggiato – Anna Gentile Dell’Anna – Blender Torozi – Samuel Mele – Yulia Solod – Paolo Arsenio – Omar Renna – Tommaso Fanuzzi

 

EVENTI  COLLATERALI  DARTEWEEK:

 

Giovedì 7 luglio alle 19, presso la Fondazione Palmieri, nell’ambito della mostra “Dejavù”, presentazione del libro “L’autunno della vita” di Sabrina Del Giudice. Intervengono Carla Palmieri Presidente della Fondazione e Arturo Alessandri attore e scrittore. Incursioni musicali del maestro Gianluca Milanese.

Venerdì 8 luglio dalle 19, presso Must nell’ambito della rassegna Futura, performance artistica “World After Plastic – step II: il respiro di un uomo libero” di Massimiliano Manieri, artista e filosofo. Sonorizzazione by Alex Adilardi ed incursioni sonore di “La radio mancata” by tosunian.it

Sabato 9 luglio dalle 18.30, a Palazzo Turrisi nell’ambito della mostra “Imago”, performance artistica di Emmanuel Mazzilli “Noi siamo arte”; performance artistica “Una romantica bestialità” di Massimiliano Manieri. Aperitivo e live set “Mufu electronic impro” by Mufu.

Domenica 10 luglio dalle 19.30 presso Fondazione Palmieri, nell’ambito della mostra Dejavù, performance “Electro poems-voci della poesia, poesia della voce”, omaggio a Carmelo Bene by Simone Franco e Francesco Gauna Rizzo. Aperitivo e live set “Soundscapes” by Giorgio Alfarano.

Lunedì 11 luglio alle 19.30, presso Galleria Maccagnani nell’ambito di “Malìe”, personale di pittura di Vittorio Tapparini, talk “Carmelo Bene” a cura di Centro Studi Phonè con gli interventi di Simone Giorgino, Simone Franco e Annalisa Presicce, con presentazione del libro “Dentro ‘l mal de’ fiori. Poema impossibile di Carmelo Bene” a cura di Alessio Paiano.

Martedì 12 luglio  dalle 19, presso ex Conservatorio Sant’Anna nell’ambito della mostra “Aurora”, performance artistica “Amplexus nunquam” di Massimiliano Manieri. Live acustic performance by Marco Rossetti

 

per info e immagini o altro chiamare per Dartestudio – Andrea Tapparini 327 8667912

 

Category: Cultura, Eventi

Lascia un commento