‘OSTUNI CLIMATE CAMP 2022. Liberatevi!’

| 26 Luglio 2022 | 0 Comments

Riceviamo e volentieri pubblichiamo il seguente comunicato stampa degli organizzatori ______

Liberatevi perché anche quest’anno è tutto pronto per l “Ostuni Climate Camp 2022” organizzato e promosso dalla Confederazione Cobas, dalla Campagna Nazionale Per il Clima Fuori dal Fossile, dal Movimento NoTap/Snam di Brindisi, da T.U.O. teatri urbani organizzati e da LDS lavoratori dello spettacolo autorganizzati Cobas Puglia, numerosi attivisti e attiviste, associazioni, lavoratori e lavoratrici, oltreché cittadinie cittadine, che hanno partecipato a tutte le lotte di questi difficili anni; un’ estate all’insegna della socialità, della cultura, della libera informazione e della partecipazione.

Per ben 12 giorni dal 28 luglio all’8 Agosto 2022 lo spazio aperto Costa Merlata, Ostuni (Brindisi) sarà protagonista con iniziative, assemblee, incontri, mostre, spettacoli e live, dove convergeranno “Nuove energie”, all’insegna della socialità, della politica sindacale, delle “emergenze” oltre le emergenze, dell’ambiente e del clima, della cultura “fuori dal comune”.

Non ci saranno scalette di interventi, ma saranno presenti studiosi e testimoni delle lotte, perché vogliamo tavole rotonde e open microfono continuativo per far parlare tutt* in momenti anche informali.

Ci saranno tre momenti di azione sul territorio:

  • Lunedì 1 agosto ore 9.00 sit in davanti alla sede di Leonardo SPA Finmeccanica, ex-Augusta di Brindisi, divisione elicotteri, anche da guerra, che, con maxi commesse ricevute da Turchia e Qatar, manda oltre 3000 operai in cassa integrazione tra aziende del subappalto e la sede di Grottaglie;
  • Venerdì 5 agosto: ore 10.00 corteo e ore 11.00 conferenza stampa davanti al PRT del gasdotto TAP di Masseria del Capitano, Melendugno, contro la nuova tassonomia europea che include il gas tra le fonti verdi.
  • Sabato 6 agosto, ore 10.00, flash mob sulla spiaggia di Torre Guaceto, dove nei primi anni ’80 doveva nascere una centrale nucleare, contro l’inclusione del nucleare nella tassonomia europea.

La Comunicazione alterata che si diffonde dai nostri dispositivi, normalizza le barbarie della guerra e della povertà, aumenta paure, regolarizza lo sfruttamento ed impoverisce economie e comunicazioni interpersonali, inquina i diritti di tutti e tutte a tutti i costi a causa della crisi, ormai non convince più nessuno. Tra aumenti delle bollette, nuove opere di gas, biogas, GNL, inceneritori, gasdotti, le compagnie multinazionali stanno raschiando il fondo per fare ulteriori extra profitti, affossando gli obiettivi climatici fissati da ONU, Europa e Italia.

L’Ostuni Climate Camp 2022 sarà l’occasione e l’opportunità di confrontarsi senza filtri, fuori dalla paura e oltre la solitudine, con l’obiettivo di affrontare insieme e con coraggio il nuovo tempo che stiamo costruendo insieme, partendo dalle conoscenze che abbiamo raccolto riguardo l’emergenza climatica.

Dibattiti ed eventi: il programma

Partiamo con LIDO LA LOTTA, il “prologo” all’ OSTUNI CLIMATE CAMP, a cura dei lavoratori e le lavoratrici dello spettacolo Autorganizzati Cobas Puglia che oltre ad esibirsi, racconteranno le rivendicazioni, le proposte e le storie del “Sistema dello spettacolo dal vivo” che da due anni raccontano nelle piazze regionali e nazionale.

Si inizia il 28 Luglio con lo spettacolo tradizionali di burattini “le guarattelle del m° burattinaio Enrico Francone e le avventure di Pulcinella, seguirà un concerto di musica popolare della “Popolare Sud Est” con i musicisti Daniele Massaro, Luigi Marra, Leonardo Cordella, Francesca Vasta e la danzatrice Alessandra Bellomo.

Il 29 Luglio sarà festa speciale: una “JAM degli Intermittenti”, un varietà impopolare tra poesia musica teatro e altro esplorando altre forme e tempi di rappresentazione.

L’ Ostuni Climate Camp inizia ufficialmente il 30 Luglio 2022 con un tributo musicale e artistico a Tonino lu Marinari, compagno di lotte e di cultura di Ostuni, con la partecipazione di chi lo conosceva. Seguirà il concerto in forma di Jam del mandolinista Mauro Semeraro con Giovanni de Palma alla chitarra e Fatmir Pireci al cifteli.

Poi dal 31 Luglio 2022 entriamo dal vivo della manifestazione con l’assemblea dei movimenti internazionali su GNL e rigassificatori. Il Camp aderisce alle iniziative della rete italiana contro i rigassificatori di Piombino, Ravenna, Porto Scuso. Segue in serata le performance di due artiste: Sabrina De Mitri, One Woman Band, che presenta il suo viaggio elettro-acustico “To The Moon and Back”, insieme al contributo fotografico di Fabrizia Chicoli.

L’ 1 Agosto parleremo delle “lotte in tempi di guerra” in occasione dell’assassinio di Maldonado, in cui incontreremo storie di Mapuche, Curdi, Palestinesi, e tutti i popoli da sempre migranti, con spettacoli e mostre a tema. A seguire l’artista e attivista Pippo Marzulli ci porterà nel mondo Mapuche con lo spettacolo “Una Canzone per Santiago” accompagnato da Nico Losito e una mostra “poetica “, a seguire ritornano sul palco gli “Scamnum”, storica band reggae pugliese.

Il 2 Agosto si parla di esclusione di gas e nucleare come fonti green nella tassonomia europea. Seguirà la serata di tributo a Sante con ospiti speciali.

Il 3 Agosto: Guerra, Militarizzazione, Energia. L’impatto della guerra sul riarmo e il ritorno alle fonti fossili. Con Antonio Mazzeo, Alfonso di Stefano. Segue Federico Ancona con la performance “Coro Dal Fuori” a seguire gran concerto di musica afro beat con i “Muriki”.

Il 4 Agosto EXIT Project: 2011-2022: Taranto libera? Alle radici di un decennio di lotte tra salute, ambiente e lavoro. In serata “Peace” con l’attore Nicola Eboli, una stand Up “fuori standard” e altamente provocatoria. Seguirà, per compensare l’effetto catartico, la voce del musicista tarantino Enzo Granella con un “è Solo un live”.

Il 5 Agosto la Giustizia Climatica sarà il tema principale su cui convergeranno molte altre energie umane, informazioni relative alle azioni giudiziarie e spinte dei movimenti contro le grandi opere inutili : da Giudizio Universale all’azione contro lo Stato per salvare gli Ulivi di Attuare la Costituzione. In serata ritornano, dopo meditato silenzio, le parole dell’ attore pugliese Massimo Zaccaria con lo spettacolo la “Cisterna”, la storia di una triste tragedia accaduta a Molfetta, una vicenda di morte sul lavoro, raccontata magistralmente con arte e passione.

Il 6 agosto l’ Assemblea Fuori dal Fossile, i risultati, i programmi le visioni e le esperienze possibili “fuori dal Fossile” e la presentazione in anteprima del docufilm Poseidon realizzato dagli studenti di emergenzaclimatica.it. Gran Concerto in serata con i “Mamaragoo” da Bologna, con la loro musica reggae.

Il 7 agosto si parlerà di soluzioni locali, quali le comunità energetiche a Brindisi e Provincia. In serata i “Canti di Fine legislatura” di e con il cantacronache Ivan Dell’Edera che racconta le novità, le vicende politiche, sociali, culturali e sessuali dei cittadini e dei politici italiani.

L’8 Agosto faremo tutti i movimenti locali pugliesi il punto sul prossimo futuro: dalle azioni contro i depositi gas Edison a Brindisi, i depositi benzina/diesel di Brundisium, le lotte nel barese, contro la mafia xylella e altro. Si  chiude alla grande con un “fuoriclasse” della nostra regione, FIDO GUIDO & Rockin Roots Band + DJ Foggy.

Incontri e dibattiti inizieranno alle 18 e gli spettacoli dalle ore 20,30. Birra artigianale bio Gruit, vino locale, cena con piatti locali. Banchetti tematici e di comunità.

bibu

Info dove siamo https://goo.gl/maps/uMFwdHYcvXqHFLFZ9

PROGRAMMA DIBATTITI OSTUNI CLIMATE CAMP 2022 https://ostuniclimatecamp.wordpress.com/il-programma

PROGRAMMA ARTISTICO https://www.facebook.com/Cobaslavoratoridellospettacolobari ; Canale telegram TUO.

Category: Costume e società, Cronaca, Politica, Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Lascia un commento